Contenuto sponsorizzato

Precipita per oltre 10 metri dalla parete rocciosa e finisce contro una pianta. Paura per un 45enne elitrasportato al Santa Chiara

L'uomo è stato elitrasportato in codice rosso in ospedale. A dare l'allarme i compagni di cordata. Sul posto una squadra di tre operatori della Stazione di Riva del Garda

Pubblicato il - 19 settembre 2019 - 13:14

ARCO. Momenti di paura questa mattina per una persona che è rimasta vittima di un incidente su una parete rocciosa nella zona di Dro.

 

L'uomo, dalle prime informazioni, stava percorrendo il primo tiro della via ferrata Aphrodite nella parete di San Paolo che si trova nella frazione di Ceniga a Dro quando probabilmente a causa della perdita di un appiglio è precipitato. Sono stati i due compagni di cordata a lanciare l’allarme.  Nella caduta l'uomo è andato a sbattere su una pianta procurandosi molteplici ferite.

 

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino ha inviato sul posto una squadra di tre operatori della Stazione di Riva del Garda e ha chiesto l’intervento dell’elicottero. Il Tecnico di Elisoccorso del Soccorso Alpino e l’equipe medica sono stati verricellati sul ferito che nel frattempo era stato calato alla base della parete dai suoi compagni.

 

Dopo le prime cure mediche, l’uomo è stato spinalizzato e trasportato con barella portantina fino alla strada, dove l’ambulanza lo ha prelevato per portarlo all’elicottero e da qui all’ospedale Santa Chiara di Trento.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 19:23

Asili nido aperti dall’8 giugno? Il comune di Trento e i sindacati avvertono: “Apertura solo con linee guida chiare e coinvolgendo genitori e insegnanti, no alle fughe in avanti”. L'assessora: “Al momento, disponendo solo di un documento provvisorio, non ci sono le condizioni per garantire la riapertura”

27 maggio - 20:52

In quanto presidi della montagna i rifugi avranno l’obbligo di apertura dal 20 giugno al 20 settembre. Quindi sarà dovere essere aperti, per garantire fruibilità al sistema turistico. Il vademecum informativo che permette di disciplinare l'accesso ai rifugi questa estate e che rappresenta la garanzia di sicurezza per escursionisti ed operatori

27 maggio - 19:23

Sono 7 i nuovi positivi a coronavirus, 2 sono stati registrati nelle case di riposo, mentre non ci sono minorenni. Ci sono 5.419 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato