Contenuto sponsorizzato

Spara per colpire una lepre, ma impallina un operaio agricolo: tibia fratturata e 18 pallini nella gamba

L'incidente è avvenuto nel corso di una battuta di caccia di sabato 2 novembre a Ca' di David, frazione del comune di Verona. La lepre si è avvicinata a due operai che stavano lavorando ma il cacciatore ha aperto il fuoco

Pubblicato il - 05 novembre 2019 - 11:35

VERONA. Un operaio è stato impallinato da un cacciatore. Una tibia fratturata e 18 pallini conficcati nella gamba sinistra. Questo il referto medico dell'ospedale Borgo Roma a Verona.

 

L'incidente è avvenuto nel corso di una battuta di caccia di sabato 2 novembre a Ca' di David, frazione del comune di Verona.

 

Il 50enne indiano stava lavorando fuori dalle serre in via Ca Novatoro, quando è stato colpito da un cacciatore, il quale ha sparato per cercare di impallinare una lepre che stava inseguendo.

 

L'animale si è diretto verso due operai agricoli, ma il cacciatore ha aperto comunque il fuoco. 

 

I pallini, però, hanno colpito in pieno il bracciante. A quel punto il 50enne è stato caricato su un'auto e accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale Borgo Roma.

 

Il personale medico ha prestato le cure e dopo aver verificato che le ferite erano da arma da fuoco, il responsabile del servizio sanitario ha interessato i carabinieri sull'accaduto per le indagini del caso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

27 gennaio - 19:08

Nella frazione tionese di Saone campeggia ancora una via dedicata al gerarca fascista Italo Balbo. Il responsabile trentino dell'Uaar Giacomini ha scritto una lettera aperta al Comune affinché si cambi: "E' una manganellata alla memoria dei trentini". Il sindaco di Tione Eugenio Antolini: "Se ci verrà posta la questione, valuteremo il da farsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato