Contenuto sponsorizzato

Stop al traffico ferroviario e in A22, a Bolzano attesa per il disinnesco della bomba. In 4 mila lasceranno la propria casa

Ci saranno una zona rossa e una zona gialla a Bolzano per il disinnesco dell'ordigno bellico da 500 libbre, rinvenuto in piazza Verdi. Evacuata la zona interverranno gli artificieri dell'esercito italiano. Stop per il tempo delle operazioni al traffico nella ferrovia del Brennero e in A22

Di gf - 19 October 2019 - 19:16

BOLZANO. E' una bomba statunitense aerea della seconda guerra mondiale quella che domani mattina sarà disinnescata a Bolzano. Il ritrovamento è avvenuto il 9 ottobre mentre si stavano portando avanti alcuni lavori per il centro commerciale Waltherpark, in prossimità di piazza Verdi.

 

Le operazioni non saranno semplici e verranno portate avanti dagli artificieri che fin dalle prime ore del mattino saranno al lavoro. La zona, ovviamente, sarà messa in sicurezza con un'operazione che vedrà l'impegno congiunto di diverse forze dell'ordine. In considerazione della potenza esplosiva della bomba è stato necessario creare due distinte zone di sicurezza: la zona rossa e la zona gialla.

Quando l'area sarà sgombra ci sarà l'intervento degli artificieri dell’Esercito italiano del secondo reggimento genio guastatori di Trento. L'obiettivo primario, in questo caso, sarà quello di rimuovere le spolette dell'innesco. Lo si cercherà di fare a distanza con della strumentazione e delle tecniche molto sofisticate. Terminata positivamente questa fase, la bomba potrà essere prelevata e scortata con un mezzo militare fino a Varna dopo verrà fatta brillare.

 

Nel caso invece non si riescano a rimuovere le spolette dell'innesco si procederà con una seconda pratica consolidata che è quella di cementificare la spoletta e quindi limitarne il funzionamento. Questo consentirà di trasportare la bomba sempre a Varna.

 

Per il trasportato verrà utilizzato un mezzo militare scortato con cabina protetta. Alle ore 9.15 inizierà l'attività di disinnesco che dovrebbe concludersi, salvo sopraggiunte complicazioni, dopo circa 2 ore. L'inizio e la fine delle operazioni saranno segnalate attraverso il suono della sirena del comune di Bolzano.

 

 

L'operazione di evacuazione

Il disinnesco della bomba d'aereo ritrovata in piazza Verdi ha portato alla nascita di una vera e propria macchina organizzativa con la protezione civile comunale, la polizia municipale e vari servizi comunali per gestire in ogni singolo dettaglio.

 

L'area interessata è stata divisa in due: la zona rossa e la zona gialla. Le procedure di evacuazione inizieranno nelle prime ore della mattina. Saranno diffuse informazioni tramite altoparlante da un'auto della Polizia Municipale nella zona rossa dalle ore 7 alle 8 e nella zona gialla dalle ore 8 alle 9.

 

Per consentire agli artificieri di provvedere alle operazioni di bonifica dell'ordigno, in via cautelativa per motivi di sicurezza, tutte le persone che abitano in un raggio di 500 metri dal luogo in cui si trova la bomba, dovranno, entro le ore 8.30 allontanarsi e dunque sgomberare l'area chiamata zona rossa. Si tratta complessivamente di 3.929 abitanti. Ci sarà anche la sospensione parziale dell'energia elettrica. E' stato consigliato di non usare ascensori dalle ore 8.30 in poi e ci potranno essere possibili disagi per quanto riguarda telefonia e telecomunicazioni. Si consiglia di lasciare aperte le finestre dove possibile.

 

Tutte le persone che abitano al di fuori dal raggio di evacuazione, ma all'interno di 1,830 metri da luogo dove si trova l'ordigno, e quindi nella cosiddetta zona gialla, dovranno rimanere nelle proprie abitazioni durante le operazioni di disinnesco dell'ordigno a partire dalle 9 fino alla loro conclusione, presumibilmente verso le ore 11.30 circa. Si consiglia di tenere le finestre chiuse ed è ovviamente vietata la circolazione stradale con mezzi motorizzati, in bicicletta o a piedi.

 

Nella mattina di domenica tutti gli edifici comunali che ospitano biblioteche, musei e altre attività culturali rimarranno chiusi al pubblico (con esclusione della biblioteca Firmian). Sono sospese tutte le funzioni religiose nella zona gialla e rossa. Stessa cosa anche per tutti gli impianti sportivi comunali con esclusione di Maneggio e campi da tennis ENDAS c/o Castel Firmiano.

 

 

Treni

Dalle 8.30 alle 11 sarà sospesa la circolazione ferroviaria fra le stazioni di Bronzolo e Ponte Gardena sulla linea Bolzano - Verona, e tra Bolzano e Ponte d’Adige sulla Bolzano - Merano.

 

Previste modifiche al programma di circolazione di alcuni treni con allungamenti dei tempi di viaggio, variazioni o cancellazioni. Non sarà possibile effettuare servizi sostitutivi con bus per il concomitante blocco del traffico stradale.

 

L’orario per il termine delle attività potrà essere anticipato o posticipato, in base all’effettivo completamento dell’intervento. 

 

 

Autostrada A22

A causa della vicinanza dell’asse autostradale, tra le misure di sicurezza adottate vi è anche la chiusura al traffico della A22. La chiusura scatterà alle 8.45 e durerà fino alla definitiva messa in sicurezza dell’ordigno, prevista non oltre le 11.30. Durante le operazioni di disinnesco, la circolazione sarà interdetta tra Bolzano nord e Bolzano sud.

 

Per cercare di ridurre al minimo i disagi, Autostrada del Brennero da un lato cercherà di alleggerire il più possibile il traffico, dall’altro si adopererà per fare in modo che quanti decideranno di attendere in autostrada lo sblocco della circolazione ricevano un’adeguata assistenza.

 

Pertanto, a partire dal Brennero in carreggiata sud e da Modena in carreggiata nord, si servirà dei pannelli a messaggio variabile e della radio per invitare le persone in viaggio ad uscire rispettivamente alle stazioni di Chiusa e di Egna Ora, così da evitare di rimanere bloccate nelle code che inevitabilmente si produrranno in entrambi i sensi di marcia.

 

Per tutelare coloro che decideranno comunque di attendere in autostrada la fine delle operazioni di disinnesco e il conseguente sblocco della circolazione, sono state rafforzate le presenze degli ausiliari della viabilità e degli operai di Autostrada del Brennero, con relativi mezzi di soccorso, che saranno affiancati dalla Polizia Stradale, dalla Protezione Civile e dalla Croce Bianca nel prestare assistenza a quanti dovessero manifestarne il bisogno.

 

Brillamento dell'ordigno

Il brillamento dell'ordigno bellico avrà luogo a Varna presso l'ex polveriera. Nel raggio di 300 metri dal luogo del brillamento della bomba tutti gli edifici devono essere evacuati e nella zona di sgombero dalle ore 13.00 fino alle ore 16.00 non possono trattenersi persone. (QUI L'ORDINANZA DEL SINDACO)

 

L'area che sarà sgomberata

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato