Contenuto sponsorizzato

Tragico incidente in val di Cembra, la vittima è Marco Stabile. A trovarlo due amici che lo aspettavano al ristorante

L'uomo, un artigiano 47enne di Schio, è precipitato per oltre 5 metri oltre il guardrail. Non vedendolo arrivare per pranzo, i compagni lo sono andati a cercare. Alle 20 la terribile scoperta

Foto tratta da Facebook
Pubblicato il - 09 giugno 2019 - 17:40

SEGONZANO. È Marco Stabile, di 47 anni residente a Schio, la vittima del tragico incidente che si è verificato sabato 8 giugno in val di Cembra (qui articolo). A trovarlo sarebbero stati dei compagni di gita che lo attendevano al ristorante, ma Marco al locale non è mai arrivato.

 

 

Il terribile incidente, terminato con una caduta di circa 5 metri, è avvenuto sulla strada provinciale 71. A trovare il suo corpo senza vita proprio due amici che lo attendevano al ristorante per pranzo.

 

Vedendolo tardare, i due centauri avrebbero più volte cercato di telefonare a Marco Stabile, un artigiano originario di Crotone ma residente in Veneto. Quindi, allarmati dal silenzio del loro compagno, avrebbero deciso di andare a cercarlo.

 

Dopo aver percorso più volte il tratto di provinciale alle 20 circa avrebbero scorto la moto dell'uomo, una Kawasaki verde. In un fosso poco più in là il corpo dell'amico. Secondo una prima ricostruzione l'uomo avrebbe perso il controllo della sua moto mentre usciva da una curva poco dopo l'abitato di Segonzano in direzione di Sover. Quindi la caduta oltre il guardrail.

 

A nulla purtroppo è servito l'allarme lanciato dagli amici e l'immediato intervento dei vigili del fuoco di Segonzano, delle forze dell'ordine e del personale sanitario. Troppo gravi le ferite riportate da Stabile nella caduta. "La cosa più bella andare moto" scriveva sul suo profilo Facebook l'uomo, una passione che lo ha strappato alla vita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 20:37

Sono 252 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 23 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

26 gennaio - 18:51

Cgil, Cisl e Uil: “Mentre in altre realtà si adottavano misure più restrittive per contenere l’avanzata del virus tra la popolazione e mettere in sicurezza il sistema sanitario, il presidente Fugatti nascondeva i dati, preferendo puntare il dito contro i 'presunti virologi' e ignorando l’allarme che arrivava dai medici in prima linea"

26 gennaio - 18:14
Nelle ultime 24 ore sono state comunicate anche 114 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 15 dimissioni e 197 guarigioni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato