Contenuto sponsorizzato

Trovata senza vita in uno scantinato, Ruth è morta per assideramento

I risultati dell'autopsia disposta dalla Procura di Bolzano. Le indagini portate avanti dai carabinieri. Resta da chiarire perché la donna sia arrivata nel giroscale aperto, a poche centinaia di metri dalla propria abitazione

Pubblicato il - 27 January 2019 - 20:04

BRUNICO. Ruth Soppelsa, la donna di 54 anni trovata giovedì pomeriggio senza vita in uno scantinato è morta per assideramento. Questo il risultato dell'autopsia disposta dalla Procura di Bolzano.

Il ritrovamento è avvenuto a Casteldarne, frazione del Comune di Chienes, in val Pusteria.

 

La donna si era allontanata da casa giovedì mattina e i familiari non vedendola tornare avevano immediatamente avvisato le forze dell'ordine ed era iniziata la ricerca anche con l'intervento di diversi corpi dei vigili del fuoco.

Le indagini avviate dai carabinieri non avevano escluso alcuna pista. Massimo riservo da parte delle forze dell'ordine in un primo momento per riuscire a fare luce sulle ultime ore di vita della 54enne.

 

Dopo gli ulteriori elementi arrivati dall'autopsia, resta ora da capire come e perché la donna sia arrivata al giroscala aperto, a poche centinaia di metri dalla propria abitazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 December - 17:33

Da ieri la Provincia ha finalmente iniziato a comunicare i dati complessivi per quanto riguarda la diffusione del contagio sul territorio provinciale, numeri che comprendono i test antigenici

04 December - 13:05

Il Dpcm firmato nelle ultime ore dal premier Giuseppe Conte non parla di Regione ma specifica la differenziazione tra Trento e Bolzano, come già avvenuto nel decreto legge del 2 dicembre scorso: questo significa che sono assimilati a due distinti territori 

04 December - 16:48

La lite per il parcheggio degenera e un uomo finisce all’ospedale con una vistosa ferita da arma da taglio. L’aggressore è un pensionato di 63 anni, rintracciato grazie alle telecamere

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato