Contenuto sponsorizzato

A22, tamponamento a catena fra 3 mezzi pesanti: due autisti estratti dalle lamiere e gravi disagi alla viabilità

Due autisti sono rimasti incastrati tra le lamiere, estratti ancora in vita dai vigili del fuoco con l’ausilio delle pinze idrauliche. Ecco la situazione della viabilità. ALTRE FOTO ALL'INTERNO

Pubblicato il - 12 febbraio 2020 - 16:11

VARNA. L’incidente è avvenuto intorno alle 12e45 all’altezza di Bressanone lungo l’autostrada del Brennero in direzione sud.

 

A rimanere coinvolti nel tamponamento a catena ben tre autoarticolati. L’impatto è stato molto violento e parte del carico è finito sulla strada. Due autisti sono rimasti incastrati nelle rispettive cabine, intrappolati dalle lamiere.

 

 

Per liberarli i vigili del fuoco sono intervenuti con le pinze idrauliche, grazie alle quali è stato possibile estrarli ancor in vita.

 

 

In seconda battuta sono intervenuti anche i sanitari che hanno prestato le prime cure ai feriti, oltre ai due autisti incastrati fra le lamiere anche il terzo conducente coinvolto è stato trasportato in ospedale.

 

 

Sul posto è intervenuta anche la polizia stradale per mettere in sicurezza l’area ed effettuare i rilievi del caso, indispensabili per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente, tutt’ora al vaglio delle forze dell’ordine.

 

L'autostrada A22 è rimasta chiusa al traffico per tutta la durata delle operazioni per consentire i soccorsi di intervenire.

 

Ovviamente questo ha provocato notevoli disagi alla viabilità anche perché il casello di Bressanone è stato chiuso al traffico e solo poco fa è stato riaperto, ma le lunghe code che si sono formate nel frattempo faticano a defluire.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 11:55

Il manifestarsi dei sintomi da Covid-19 nella famiglia di Nicola Canestrini ha portato l'avvocato a denunciare una situazione di disorganizzazione dell'Azienda sanitaria. Da giorni, infatti, le richieste di fare un tampone finiscono nel nulla, visto anche che a Rovereto non è possibile effettuarli a pagamento. "Disorganizzazione a marzo comprensibile, ora non più''

23 ottobre - 12:35

Sono numerosi gli utenti che stanno riscontrando problemi a navigare su internet e il blocco totale delle chiamate 

23 ottobre - 11:18

Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 10% perché i test eseguiti sono stati oltre 2.800. Dato in linea con quello rilevato ieri nel vicino Trentino dove, però, si contano molti più morti (dalla seconda ondata sono già 18 contro i 3 di Bolzano)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato