Contenuto sponsorizzato

Blitz della polizia al campo nomadi di Ravina, perquisite le roulotte in cerca di armi. Trovata una pistola, emesse sei misure dal questore

L'operazione, che ha visto impegnati la squadra mobile in collaborazione con i reparti prevenzione crimine di Milano e la polizia locale di Trento, ha passato al setaccio il “campo sosta” a ridosso del fiume Adige 

Pubblicato il - 15 luglio 2020 - 12:31

TRENTO. Sono sei le misure di prevenzione ad altrettante persone che sono state messe dal questore di Trento nel blitz avvenuto questa mattina al campo nomadi di Ravina. (QUI L'ARTICOLO)

 

La squadra mobile in collaborazione con i reparti prevenzione di crimine di Milano e la polizia locale di Trento, ha passato al setaccio il “campo sosta” a ridosso del fiume Adige.

 

 

 

 

Nell’insediamento di Ravina dimorano dal 1992 circa 60 persone di origine sinti, tra questi anche alcuni soggetti raggiunti da provvedimenti restrittivi della libertà personale richiesti dalla Procura della Repubblica di Trento per diversi reati tra cui furto, ricettazione, porto di oggetti atti ad offendere nonché di arnesi idonei allo scasso, minaCce e detenzione e porto ingiustificato di armi da sparo.

L’iniziativa di oggi da parte del questore Cracovia, si inserisce in un piano più articolato di controllo del territorio, che punta ad individuare la presenza di soggetti eventualmente pericolosi in alcuni zona nevralgiche della città.

 

In quest’ottica durante l'operazione si è deciso di emettere 6 misure di prevenzione personale, avviso orale, a 5 uomini ed una donna, perché risultati vivere di proventi delittuosi. Nei giorni precedenti un’analoga iniziativa è stata portata avanti presso lo scalo ferroviario di Trento, in cui furono controllati numerosi soggetti, per lo più stranieri, risultati in parte pregiudicati.

 

Questa mattina sono state anche perquisite due roulotte alla ricerca di armi. Le persone che si trovavano all'interno nel recente passato erano già stati raggiunti dalla custodia in carcere perché in possesso di armi illegalmente detenute ed utilizzate per esplodere colpi in aria.  In una di queste è stata recuperata una pistola semiautomatica con munizioni, rivelatasi successivamente una “replica” scacciacani.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 13:50

Bocciato uno dei provvedimenti bandiera della Giunta Fugatti, il tribunale condanna Pat e Comune di Trento a disapplicale la norma sulle case Itea. Gli avvocati: “Per il Trentino è un primo passo molto importante per rimuovere le norme introdotte dalla Provincia negli ultimi anni in materia di welfare che hanno determinato effetti gravissimi di esclusione in danno degli stranieri”

29 settembre - 13:19

La rabbia dello studente che è stato sanzionato: "Prima si incentiva la micro-mobilità e si spingono i giovani ad investire in un futuro più sostenibile, ma poi si multa uno studente per l’utilizzo di un mezzo elettrico per spostamenti in città". Lo skateboard è stato parificato ad un ciclomotore e il ragazzo è stato multato per mancanza di targa, libretto di circolazione, assicurazione, mancato uso di casco e conduzione sul marciapiede

29 settembre - 12:45

Paolo Zanollo, delegato del Wwf per il Garda e sub: "In appena 200 metri di spiaggia ne abbiamo raccolte ben 30”. Rifiuti trovati anche nei canneti, preziosi ecosistemi di filtro naturale nel lago

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato