Contenuto sponsorizzato

Bolzano, nel cruscotto della macchina aveva cocaina per 50 mila euro: arrestato un 30enne

L'approfondimento del controllo del veicolo è avvenuto quando gli agenti si sono accorti della presenza di un grosso cacciavite sul sedile anteriore di cui il giovane non riusciva a fornire una spiegazione plausibile

Pubblicato il - 30 maggio 2020 - 14:46

BOLZANO. Nella giornata di ieri, 29 maggio, è stato arrestato al casello autostradale di Bolzano Sud, un cittadino di 30 anni residente a Bolzano. In particolare, le pattuglie della squadra volante e della squadra mobile hanno svolto un controllo del veicolo condotto dal cittadino, accorgendosi subito della presenza di un grosso cacciavite sul sedile anteriore di cui il giovane non riusciva a fornire una spiegazione plausibile.

 

A questo punto, le forze dell'ordine hanno sottoposto ad un controllo più approfondito il veicolo, anche con l’ausilio di un’unità cinofila della Guardia di finanza di Bolzano. Presto gli agenti hanno trovato, occultato all’interno della plancia del mezzo, un involucro contenente due etti di cocaina del valore di 50.000 euro.

 

L'uomo è quindi stato dichiarato in arresto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 19:33

Il Comune di Grigno vuole offrire la possibilità a tutti i 2200 abitanti di fare il tampone, ora si attente il via libera della Provincia. Il sindaco Voltolini: “Abbiamo già uno spazio e la disponibilità di medici e infermieri volontari, basta che ci mandino i test necessari. Lo screening di massa? Strumento fondamentale per la gestione della pandemia

25 novembre - 16:22

Fugatti valuta se riaprire le scuole dopo il 3 dicembre, ma avverte: “Se il Governo nel suo Dpcm prevede che non si possano aprire noi dobbiamo adeguarci anche se siamo una Provincia autonoma”. Ruscitti assicura che anche i test antigenici vengono tenuti in considerazione per mettere le classi in quarantena e che le scuole sono tenute informate delle positività

25 novembre - 18:21

E' grande il cordoglio in Trentino per la scomparsa di una figura di primo piano per il territorio, un grande impegno che l'ha portato a essere insignito del titolo di "Maestro del lavoro" nel 2007

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato