Contenuto sponsorizzato

“Ci sono due casi di coronavirus a Peschiera” ma è una bufala. L’audio incriminato diventato virale sta circolando su WhatsApp

In queste ore sta circolando la falsa notizia che all’ospedale Pedrzolli ci sarebbero stati due casi di coronavirus, circostanza però smentita dalla stessa struttura che ora dice: “Presenteremo una denuncia contro ignoti per procurato allarme”

Pubblicato il - 22 febbraio 2020 - 20:10

PESCHIERA DEL GARDA (VR). In queste ore sta circolando un messaggio audio, soprattutto via WhatsApp, dove si afferma che ci sarebbero due ragazze con il coronavirus ricoverate all’ospedale Pederzoli di Peschiera, nello stesso messaggio si chiede di spargere la voce per evitare che altre persone si rechino nella struttura sanitaria.

 

Il messaggio però è solamente un inutile allarmismo, una bufala, che attraverso i canali social si è diffusa fino a diventare virale. Come spesso accade però la falsa notizia si è alimentata da un fondo di verità, infatti come si legge nella nota diramata dalla struttura: “In data 20.02.2020 si è presentata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Pederzoli di Peschiera una cittadina italiana di circa 30 anni, proveniente da Desenzano, con un quadro di sospetta influenza virale che, a scopo precauzionale, è stata inviata presso il Centro di riferimento provinciale della Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Borgo Roma a Verona. Successivamente al medesimo Pronto Soccorso si è presentata un’altra cittadina italiana, in contatto con la precedente, analogamente proveniente da Desenzano, che presentava sintomi influenzali”.

 

In questo lasso di tempo la notizia è trapelata generando un grande allarmismo ma pochi minuti fa è arrivata la conferma: “Tutti i dati clinici e gli accertamenti microbiologici eseguiti sulle due pazienti hanno confermato la diagnosi di sindrome influenzale, escludendo la presenza del COVID-19 (coronavirus). L’Ospedale Pederzoli, in relazione alle false notizie di ricovero presso i suoi reparti di pazienti affetti da coronavirus, presenterà denuncia contro ignoti per procurato allarme”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 gennaio - 17:44
Sono stabili le ospedalizzazioni con una persona in più in terapia intensiva. I guariti superano i nuovi positivi
Cronaca
26 gennaio - 11:59
Durante le fasi d'arresto, non sono mancati i momenti di tensione, il giovane infatti ha opposto resistenza
Cronaca
26 gennaio - 16:03
Il 61enne da un anno e mezzo lottava contro le complicazioni causate da una puntura di zecca. Ricoverato all'ospedale di Belluno era riuscito a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato