Contenuto sponsorizzato

Coronavirus (IL VIDEO): ''Cittadini, rimanete nella vostra abitazione'', come in Cina anche sul Garda polizia e altoparlanti attraversano le strade

A Desenzano a ieri le persone contagiate erano 15 e circa una quarantina erano le persone messe in quarantena. Per le vie ecco sfilare gli altoparlanti per invitare la popolazione a non muoversi

Pubblicato il - 11 marzo 2020 - 15:50

DESENZANO. Qualche settimana fa certe immagini in Italia ci lasciavano stupiti. Arrivavano dalla Cina, dalla provincia di Wuhan oggi sono la realtà in molte cittadine di casa nostra. Qui siamo a Desenzano sul Garda. La polizia locale sfila per le strade del comune bresciano affiancata dagli operatori della Protezione civile del Basso Garda e ai mezzi con altoparlanti che recitano messaggi che invitano i cittadini a stare a casa.

 

''Cittadini - si sente risuonare tra le vie del comune gardense - lo stato attuale d'emergenza ci impone di non muoverci da casa se non è strettamente indispensabile. Non affollate la città e rimanete nella vostra abitazione. Rinunciate a quanto non è di prima necessità e fate questo sacrificio. Più contagi ci sono e più si rischia di mandare in crisi il sistema sanitario. Se avete sintomi sospetti, non muovetevi ma avvisate il vostro medico di base. Sono certo che lo farete e insieme lo faremo. Il sindaco''.

 

Desenzano, d'altronde, ha già fatto registrare 15 casi di persone positive al coronavirus e una quarantina sono quelli costretti a casa, in quarantena. La cosa fondamentale, in questo momento, è proprio quella di sentirsi tutti responsabilizzati evitando contatti, rispettando le norme igieniche che ormai tutti conosciamo e le regole imposte a tutto il Paese del governo centrale.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

29 ottobre - 18:45

Mentre in Alto Adige Kompatscher si è adeguato alle norme nazionali mettendo in sicurezza i suoi ristoratori ed esercenti per quanto riguarda l'accesso ai contributi (dopo aver preso atto che con meno clienti in circolazione non conveniva restare aperti con i rischi sanitari che ci sono) il Trentino continua con lo scontro con Roma: ''Alle 18.10 noi ancora non abbiamo visto nessuna atto ufficiale di impugnazione''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato