Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, mai così male in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore altri 820 positivi e 9 morti

La pressione sugli ospedali non accenna a diminuire, sono 343 le persone ricoverate, altre 41 in terapia intensiva. Domani entreranno in vigore le nuove misure stringenti per cercare di contenere la pandemia 

Pubblicato il - 13 November 2020 - 11:31

BOLZANO. Entrerà in vigore domani la nuova, dura, ordinanza firmata da Kompatscher con la quale si certa di fermare l'ondata sempre più grave di contagi in Alto Adige.

 

Intanto, però, anche quest'oggi purtroppo la situazione è drammatica. In Alto Adige si segna l'ennesimo record negativo di 820 nuovi positivi nelle ultime 24 ore con 3183 tamponi. Un rapporto contagio/tamponi molto alto che si attesta al 25,7%.

 

Terribili anche i numeri dei decessi. Sono 9 le persone morte nelle ultime ore e anche la pressione sugli ospedali non accenna a diminuire. Salgono, infatti, a 343 le persone che si trovano ricoverate in ospedale con sintomi Covid-19 e altre 41 si trovano in terapia intensiva.

 

La situazione, come già detto, è molto grave. La speranza è che le misure urgenti per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica portino in poco tempo dei risultati soprattutto per quanto riguarda la situazione pesante che si sta gestendo delle strutture ospedaliere.

 

I numeri in breve:

Tamponi effettuati ieri (12 novembre): 3.183

Nuovi casi positivi: 820

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 15.984 

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 269.673 

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 135.924 (+1.216)

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 343

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 110

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes: 92 (82 a Colle Isarco e 10 a Sarnes)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 41

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 374 (+9) 

Persone in isolamento domiciliare8.782 (delle quali 5 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 38.266 (delle quali 1.545 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 47.048

Persone guarite: 5.896 (+332). A queste si aggiungono 1.105 (+13) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test. Totale: 7.001 (+345) 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 January - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no

22 January - 10:25

Il personale vaccinato è di 82 unità su 95 (86%) tra operatori sanitari e assistenziali. Da questa settimana riprendono le visite con le solite regole, per gli ospiti che possono riceverle

21 January - 20:07

Il governo di piazza Dante intanto intende proseguire nell'attuazione della legge. Tonina: "Il ricorso del governo non impedisce agli uffici provinciale di avviare il percorso preparatorio alle gare in attuazione della legge". La Uil critica il metodo: "Altro impasse. Come per la A22 la Giunta Fugatti pare si incaponisca nella difesa degli azionisti privati. Affrontare la questione con serietà per il futuro del Trentino"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato