Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, si introduce nell'hotel chiuso per rubare. Viene visto dal custode che lancia l'allarme, nei guai un 20enne

Un cittadino di Arco è stato fermato a Nago-Torbole nel corso di alcuni controlli per il rispetto delle disposizioni per contenere la diffusione di Covid-19. Trovato con droga e oltre 1.000 euro nascosti in auto

Pubblicato il - 02 maggio 2020 - 12:24

RIVA DEL GARDA. L'hotel è chiuso per le restrizioni imposte a causa dell'epidemia coronavirus, così un 20enne ha cercato di introdursi nell'edificio per compiere qualche furto.

 

Il malvivente è stato però notato dal custode, il quale ha allertato le forze dell'ordine. E' successo intorno alle 7 di mercoledì 29 aprile al Lido Palace.

 

Il 20enne marocchino è stato fermato dalla polizia mentre si aggirava all'interno dell'hotel. Gli agenti della volante gli hanno contestato il furto di alcuni beni di proprietà della struttura. Il giovane è chiamato a rispondere di furto aggravato.

 

Nella serata di giovedì 30 aprile, il commissariato di Riva del Garda ha, poi, denunciato un cittadino di Arco per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti .

 

L’uomo verso le 22 è stato fermato a Nago-Torbole e quindi sono partite le procedure per verificare le ragioni della presenza in quel Comune. 

 

A fronte di risposte evasive e poco credibili, il giovane è stato perquisito: gli agenti hanno scoperto circa di 30 grammi di hashish e alcune dosi di cocaina.

 

Nell’auto è stata inoltre trovata una borsa con il materiale per il confezionamento della droga e una somma di 1.030.00 euro.

 

La droga e il denaro sono stati sequestrati, mentre l'uomo è stato denunciato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato