Contenuto sponsorizzato

Denunciato per rissa, poi spunta un video (virale) che incastra altre 4 persone per "discriminazione razziale" e omissione di soccorso

I fatti si sono svolti sabato scorso, 27 giugno, a Brunico. Un giovane 32enne, in forte stato di alterazione psicomotoria aveva danneggiato piante, biciclette e altri arredi urbani e aveva aggredito diversi passanti. Qualche giorno dopo, però, aveva iniziato a girare sui social un video  subito diventato “virale” che ha fatto luce sull'episodio

Pubblicato il - 02 luglio 2020 - 16:28

BOLZANO. Sabato scorso, 27 giugno, in via Bastioni a Brunico erano dovute intervenire due pattuglie dei carabinieri e un'ambulanza a causa di un uomo nigeriano, di 32 anni e residente a Gais, che in forte stato di alterazione psicomotoria aveva danneggiato piante, biciclette e altri arredi urbani e aveva aggredito diversi passanti. 

 

L'uomo era stato quindi accompagnato all'ospedale di Brunico per le cure del caso, dove i carabinieri avevano poi scoperto che vittime della violenza dell'uomo erano stati anche due giovani brunicensi, un ventinovenne e una trentunenne. Il giovane è stato quindi denunciato a piede libero per i reati di lesioni personali e danneggiamento aggravato.

 

Nei giorni successivi, mentre i carabinieri di Brunico erano occupati a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti tramite testimonianze e acquisizione di registrazioni video, aveva iniziato a girare sui social un video  subito diventato “virale”. Dal video pareva che il giovane nigeriano fosse stato gratuitamente aggredito.

 

La ricostruzione dei fatti operata poi dai carabinieri di Brunico ha fatto un po’ di luce sull'episodio. Le indagini, conclusesi ieri sera (1° luglio), hanno portato alla denuncia di cinque persone a vario titolo ritenute responsabili dei reati di rissa, danneggiamento aggravato, omissione di soccorso e discriminazione e violenza per motivi razziali ed etnici.

 

Il nigeriano e i due brunicensi che erano finiti in ospedale sono stati denunciati per rissa. I due brunicensi anche per omissione di soccorso e “discriminazione razziale”. E per questi ultimi due reati sono stati denunciati anche un venticinquenne di San Lorenzo e un ventitreenne di Brunico.

 

Ora starà a loro cinque giustificarsi con l’autorità giudiziaria per le proprie azioni, ognuno per la rispettiva parte, considerando che però i video acquisiti dai carabinieri sono piuttosto chiari.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 agosto - 19:25

Il racconto shock di uno dei giovani aggrediti a Tenna: “È avvenuto tutto molto in fretta, non abbiamo nemmeno fatto in tempo a renderci conto di cosa stesse succedendo. Ci sono saltati addosso in tre con inaudita violenza, ora ho paura”

13 agosto - 16:35

Anche in Alto Adige monta la bufera attorno alla vicenda del bonus destinato alle partite Iva in difficoltà ma richiesto anche da politici di alto profilo e ben remunerati. Nell'occhio del ciclone sono finiti Helmut Tauber e Gert Lanz (Svp), oltre a Paul Köllensperger del Team K

13 agosto - 18:39

Il totale complessivo sale quindi a 5.622 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Scendono a 2 i pazienti ricoverati per Covid-19 in ospedale ma 1 persona è in rianimazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato