Contenuto sponsorizzato

Distrutta l'aiuola realizzata dai bambini, i cittadini: ''Vigliacchi e incivili''

E' successo nell'area verde delle scuole primarie di Aldeno. Distrutte le sagome colorate in legno e anche rovinati i sassi dipinti. L'atto vandalico è stato scoperto questa mattina 

Pubblicato il - 03 January 2020 - 16:59

ALDENO. Decapitate le sagome colorate in legno realizzate dai bambini ma anche distrutta l'aiuola e rovinati i sassi dipinti. E' un atto di vero e proprio vandalismo quello che ha colpito la scuola primaria di Aldeno questa mattina.

 

L’area verde che si trova davanti alla struttura scolastica era stata realizzata dai bambini della 2°A e 2°B durante lo scorso anno scolastico attraverso il progetto “La nostra aiuola”. Un percorso che aveva coinvolto non solo gli studenti ma anche insegnanti, famiglie e amministrazione comunale con l'impegno di rendere più bello e accogliente un pezzetto di paese nel rispetto dei beni comuni. 


Il 30 maggio scorso era stata inaugurata l'aiuola con la presenza della dirigente scolastica e del sindaco. Ora, però, tutto i lavoro fatto dai bambini è stato rovinato. 

 

Incivili e vigliacchi” questo il commento dei cittadini che si sono trovati davanti a questo atto incivile. “E' intollerabile che venga deturpato il patrimonio pubblico e non siano rispettate le regole della civile convivenza. È chiaro che non è un atto di maleducazione ma un vero atto criminale effettuato da persone che non sanno più come passare il proprio tempo”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 January - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 January - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato