Contenuto sponsorizzato

Dramma a Madonna di Campiglio, Cristina Cesari non ce l'ha fatta. E' morta dopo il tragico incidente sugli sci

La ragazza è stata trovata incosciente e riversa sulle neve lungo il tracciato intorno alle 12.30 di ieri, da parte di un altro gruppo di sciatori. Dopo le manovre dei sanitari, la 25enne era stata elitrasferita in gravissime condizioni al Santa Chiara dove si è spenta. La famiglia ha acconsentito alla donazione degli organi

Pubblicato il - 14 febbraio 2020 - 16:59

TRENTO. E' morta Cristina Cesari, la 25enne di Civitanova Marche in provincia di Macerata, vittima di un drammatico incidente sulla pista nera Nube d'Oro a Madonna di Campiglio.

 

In questo momento di grande dolore, la famiglia ha acconsentito a donare gli organi della ragazza.

 

La 25enne è stata trovata incosciente e riversa sulle neve lungo il tracciato intorno alle 12.30 di ieri, giovedì 13 febbraio, da parte di un altro gruppo di sciatori (Qui articolo).

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, gli addetti piste, forze dell'ordine e il personale medico. Le condizioni della 25enne sono apparse fin da subito estremamente gravi e si è levato in volo anche l'elicottero

 

L'equipe medica ha operato le manovre di rianimazione: Cesari dopo essere stata stabilizzata è stata elitrasferita in gravissime condizioni al reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

La 25enne non ce l'ha fatta, oggi, venerdì 14 febbraio, Cesari si è spenta. Nel frattempo la ricostruzione dell'esatta dinamica del tragico incidente è affidata alle forze dell'ordine. 

 

Non ci sono testimoni e gli accertamenti sono portati avanti anche mediante il ricorso alle telecamere. La ragazza marchigiana avrebbe preso velocità e quindi avrebbe perso il controllo degli sci in un tratto ghiacciato

 

A quel punto sarebbe volata per diversi metri e sarebbe precipitata sulla pista Variante Marchi. Una caduta violentissima, dalla quale non si è più ripresa. Vani i tentativi portati avanti al nosocomio di Trento, troppo gravi le ferite riportate nell'incidente.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 gennaio - 05:01
Una circolare della Federazione nazionale degli Ordini dei medici spiega che un operatorio sospeso perché non vaccinato non può essere [...]
Cronaca
26 gennaio - 19:21
I dati delle ultime 24 ore dicono che anche oggi ci sono stati più guariti dei nuovi positivi e che tra i contagi la fascia d'età più colpita è [...]
Cronaca
26 gennaio - 20:13
Fra regole in contrasto tra loro e le classi in quarantena che aumentano, i presidi denunciano le difficoltà del mondo della scuola: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato