Contenuto sponsorizzato

Perde il controllo degli sci e precipita per diversi metri, in fin di vita una sciatrice di 25 anni

La giovane si trova in condizioni molto gravi all'ospedale Santa Chiara di Trento dove è stata portata con l'elicottero. La ragazza è caduta autonomamente ed è stata trovata in arresto cardiaco 

Pubblicato il - 14 febbraio 2020 - 08:12

TRENTO. Potrebbe essere stata tradita dalla velocità la giovane 25enne di Civitanova Marche in provincia di Macerata che ieri è rimasta vittima di un gravissimo incidente che è avvenuto sulla pista nera Nube d'Oro a Madonna di Campiglio.

 

La giovane si trova ora in rianimazione al Santa Chiara di Trento e le sue condizioni rimangono ancora molto gravi.

 

Il ritrovamento della ragazza incosciente riversa sulla neve è avvenuto ieri alle 12.30 circa da parte di un gruppo di altri sciatori che, dopo aver appreso la gravità della situazione, hanno immediatamente chiesto aiuto. La ragazza è stata trovata in arresto cardiaco e in un primo momento sono state avviate la manovre di rianimazione proseguite poi dai medici che sono arrivati sul posto con l'elicottero partito da Trento.

 

Sull'incidente non ci sono testimoni. La ragazza, secondo un prima ricostruzione fatta anche grazie alle telecamere, avrebbe perso il controllo degli sci volando per diversi metri in un tratto ghiacciato. Una caduta molto violenta dalla quale la ragazza non si è poi più ripresa.

 

La giovane, come già detto, continua ad essere in condizioni disperate all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 febbraio - 18:00

Gli aggiornamenti dopo una giornata di incontri e confronti. Fugatti spiega che ci sono stati i primi tre casi in provincia. Ora stanno rientrando in Lombardia

23 febbraio - 16:16

La decisione è arrivata poche ore fa con un ordinanza firmata dai sindaci dei sei comuni dell'Isola. Ecco il documento e le ragioni di una tale decisione

23 febbraio - 15:55

Da lunedì 24 febbraio, per una settimana, tutti gli uffici e le sedi produttive di Lombardia, Emilia, Veneto, Trentino e Piemonte saranno chiuse per consentire gli interventi di disinfestazione. I sindacati: “Bene il riguardo per la salute, ma decisione senza preavviso, molti lavoratori non sanno nulla”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato