Contenuto sponsorizzato

Il Defender dei vigili del fuoco in vendita: ma non sarà una ''Bluesmobile''

Al mezzo verranno tolte sirene, lampeggianti e stemmi ma resta un mezzo ''tutto fare'' attrezzatissimo. Ecco quanto costa e quali sono le sue caratteristiche

Pubblicato il - 01 luglio 2020 - 12:33

SAN CASSIANO. Niente sirene, niente lampeggianti e niente etichette, quindi chi sperava di acquistare una sorta di Bluesmobile da guidare come i fratelli Elwood e Jake Blues rimarrà deluso. Ma il mezzo è comunque bellissimo pieno di storia e attrezzato per essere capace di superare gli ostacoli più complicati. Si tratta di un Land Rover Defender 110 classe 1984 dei vigili del fuoco di San Cassiano e verrà messo in vendita ma ''senza alcun obbligo - spiegano i pompieri - e se non verrà raggiunto il prezzo di chiamata di 25 mila euro'' resterà in loro dotazione finché non verrà trovata un'offerta convincente. 

 

Il mezzo è un ''veicolo di trasporto squadra'' e ha 5 posti a sedere oltre a un gancio traino da 1.900 chili e catene da neve. Il motore ha una potenza di 85 kw /113 Cv e cilindrata 3.528 cc. Sul cruscotto segna circa 12.950 chilometri e comunque ogni dettaglio sul mezzo verrà comunicato per iscritto o telefonicamente chiedendo ai contatti qui sotto. Ecco il post completo sulla vendita del mezzo

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 05:01

Una famiglia si trova da martedì scorso tutta a casa in attesa dell'esito del tampone della figlia che da scuola, lunedì, era tornata con il raffreddore. E se ancora non è arrivata l'influenza e i primi raffreddori e mal di gola stanno arrivando proprio in questi giorni cosa succederà con il peggiorare della situazione? Sono sufficienti i tamponi a tenere sotto controllo la situazione?

29 settembre - 08:22

Da Parigi a Madrid l'ondata di virus non si ferma. In Germania è stato individuato un nuovo focolaio dopo una festa in famiglia fatta in un appartamento 

28 settembre - 18:59

Secondo l'Fp Cgil, dal 2013 sarebbero 102 i divulgatori (10 nell'ultimo mese) che hanno abbandonato il principale museo trentino per condizioni di lavoro inaccettabili. Orari non rispettati, contratti peggiorativi, competenze non riconosciute, alcune delle questioni al centro delle rivendicazioni di un settore in stato d'agitazione da ormai un anno

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato