Contenuto sponsorizzato

Il maltempo torna a fare danni, smottamenti, allagamenti e alberi abbattuti nel corso della notte

Torna a fare paura il maltempo in Alto Adige. Nel corso della notte sono diversi gli interventi dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza diverse zone del territorio provinciale 

Pubblicato il - 27 ottobre 2020 - 08:09

BOLZANO. Il maltempo è tornato a creare disagi in Alto Adige. Nel corso della notte, infatti, a causa delle forti piogge e del vento, sono stati diversi gli interventi che hanno chiamato i corpi volontari ad uscire sul territorio per mettere in sicurezza molte zone.

Piante abbattute ma anche allagamenti e smottamenti hanno richiesto interventi che si sono portati avanti fino a tarda notte soprattutto nel distretto di Bolzano, ma non solo, con diversi problemi anche alla viabilità.

 

Ad Auna di Sotto sul Renon le forti piogge hanno provocato uno smottamento di sassi e fango.

Sulla strada nazionale verso Egna all'uscita tunnel un grosso ramo è caduto sulla strada. I militari hanno bloccato il traffico per riuscire a ripulire la zona e poi ristabilire la viabilità.

Problemi anche a Vadena con diversi allagamenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 04:01

Flavia è la sorella di una malata di tumore della Val di Sole. Da martedì 1 dicembre sarà costretta ad accompagnarla a Trento, perché il Day hospital oncologico di Cles è stato chiuso. La Provincia infatti non ha voluto mantenerlo aperto dopo l'uscita di scena dell'oncologo che se ne occupava. "Dirigenti e funzionari, ricordatevi che davanti a voi avete persone con la propria dignità, non avete davanti burattini che potete spostare da un teatro all'altro"

01 dicembre - 07:50

L'operazione all'alba da parte dei carabinieri. L'organizzazione era ben radicata e operava anche in altri territori. Il risultato di un'articolata attività di indagine 

30 novembre - 18:39

L'Unione degli Universitari chiede alle forze politiche di  "Opporsi a questa proposta, perché non venga scavalcato il ruolo dell'Università in questa scelta”. Unitin: "Bisogna preservare l'autonomia dell'Università e non possiamo dare spazio ad ingerenze politiche parziali”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato