Contenuto sponsorizzato

In casa aveva una serra per coltivare piante di marijuana e migliaia di euro. Arrestato un 20enne

L'operazione della Guardia di Finanza di Borgo Valsugana che hanno scoperto una vera e propria serra professionale usata per la coltivazione di marijuana, completa di lampada, aeratore, umidificatore e fertilizzanti vari

Pubblicato il - 23 febbraio 2020 - 09:22

TRENTO. In casa aveva una vera e propria serra per la coltivazione delle piante di marijuana. A finire nei guai un ragazzo di 20 anni che è stato sottoposto ad una perquisizione domiciliare da parte della Guardia di Finanza di Borgo Valsugana.

 

All’interno dell’abitazione i finanzieri, coadiuvati dalle unità cinofile della Guardia di Finanza di Trento, hanno scoperto una vera e propria serra professionale usata per la coltivazione di marijuana, completa di lampada, aeratore, umidificatore e fertilizzanti vari, assieme a circa 700 grammi di marijuana già essiccata ed alcuni vasi con i semi piantati.

 

Gli agenti hanno poi sottoposto a perquisizione l’intera abitazione rinvenendo diverse migliaia di euro ugualmente sequestrati in quanto ritenuti provento della vendita dello stupefacente.

 

Sulla base degli elementi raccolti il ragazzo è stato tratto in arresto per il reato di coltivazione e spaccio di sostanza stupefacente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 10:49

Il presidente della Lega trentina attacca Governo “politici che fanno schifo” e sindacati “parassiti”. L’unico che si salva è Fugatti “che con coraggio e senso di responsabilità corregge il dogma di Conte dalle braghe onte”. La replica di Grosselli: “Un commento? Non serve. Bastano i dati dell’epidemia e la curva stimata qualora le misure non dovessero risultare efficaci”

28 ottobre - 11:55

Tovaglie e stoviglie stese a terra per una manifestazione ordinata e silenziosa: “Vogliamo ribadire con chiarezza che il settore dei pubblici esercizi e della ristorazione sta soffrendo in modo pesantissimo le limitazioni imposte dalla normativa anti-covid”

28 ottobre - 11:00

Il 39enne gambiano è stato fermato in Piazza Dante mentre consegnava della marijuana a un cittadino italiano, anche lui bloccato dagli agenti. Poi, però, in questura è scoppiato il parapiglia. Ecco cosa è successo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato