Contenuto sponsorizzato

Lago di Garda, il motoscafo prende fuoco: paura per 4 turisti, costretti a gettarsi in acqua per salvarsi

La colonna di fumo sprigionata dall’incendio del motoscafo è stata visibile a chilometri di distanza. Sul posto sono immediatamente accorse altre imbarcazioni che hanno raccolto i naufraghi. Nel frattempo un battello di Navigarda ha iniziato le operazioni di spegnimento

Pubblicato il - 25 giugno 2020 - 09:23

GARGANO. Attimi di paura ieri pomeriggio, 24 giugno, quando delle persone che si trovavano a bordo di un motoscafo, all’altezza di Gargnano, hanno dovuto fare i conti con un incendio che si è sviluppato a bordo. La colonna di fumo è stata visibile a chilometri di distanza.

 

Secondo una prima ipotesi le fiamme sarebbero scaturite da un corto circuito, dopodiché avrebbero avvolto l’intera imbarcazione. A quel punto, non riuscendo più a gestire l’incendio le quattro persone a bordo si sono gettate nelle acque del lago di Garda.

 

Fortunatamente sul posto sono accorse altre imbarcazioni che hanno raccolto i naufraghi. Nel frattempo il motoscafo continuava a bruciare. Contestualmente anche la motonave Trento di Navigarda si è affiancata all’imbarcazione in fiamme per iniziare le operazioni di spegnimento.

 

In zona è intervenuta anche la guardia costiera, stando alle prime informazioni le persone coinvolte nell’incendio sarebbero quattro turisti olandesi che non avrebbero riportato ferite o ustioni gravi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 settembre - 16:34

Per quando riguarda la pandemia in Veneto, ad oggi sono 90 scuole con almeno un positivo. Il governatore: '' Situazione sotto controllo ma si sta abbassando l'età dei contagi. Per uscire da questo casino dobbiamo indossare la mascherina''

28 settembre - 11:49

Ieri altri due istituti superiori con positivi e anche un bimbo di un asilo. I contagi nelle ultime 24 ore sono 25 e quasi 1600 le persone che in Alto Adige si trovano in isolamento domiciliare 

28 settembre - 13:06

Le novità in uno studio europeo coordinato dall’Istituto di biofisica del Cnr di Trento, con la partecipazione delle Università di Trento, Edimburgo e Utrecht, l’Istituto Sloveno di Chimica e Immagina Biotechnology, pubblicato su Nature Cell Biology

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato