Contenuto sponsorizzato

Lite tra vicini, i carabinieri calmano gli animi ma prima di andare via scoprono in giardino una piantagione di marijuana

Inoltre, in casa, il forte e acre odore li ha portati a rinvenire un chilo e mezzo abbondante di droga

Pubblicato il - 06 luglio 2020 - 16:32

MALLES. Nella tarda mattinata di domenica 5 giugno, i carabinieri di Malles sono intervenuti nello stesso centro abitato per una lite fra vicini di casa.

 

I due contendenti erano due austriaci residenti nel paesino. Gli agenti erano anche riusciti a calmare gli animi, ma mentre erano sul posto si sono accorti che uno dei due litiganti in giardino aveva alcune piante di marijuana e dell’hashish, e che è quindi di vietata coltivazione e detenzione, salvo autorizzazione. 

 

I carabinieri hanno quindi chiesto l’aiuto delle autopattuglie di Sluderno e Resia, e hanno perquisito l’abitazione dell’uomo. Subito, appena entrati in casa, hanno sentito il tipico forte, acre, odore della marijuana e infatti dalla ricerca sono venuti fuori ben un chilo e mezzo abbondante di droga.

 

L’uomo, un trentottenne carinziano, è stato quindi sottoposto a rilievi foto-dattiloscopici. Quindi è stato dichiarato in stato di arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

 

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 06 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 agosto - 13:33

Sono ancora molte le incertezze per il comparto scolastico a quasi un mese dalla riapertura degli istituti, ora si aggiunge un'ulteriore criticità. Se la situazione epidemiologica a settembre fosse quella di oggi, la Provincia potrebbe firmare un'ordinanza per risolvere la questione e portare la capienza al 100%. Fugatti: "Tema da affrontare in Conferenza Stato-Regioni"

07 agosto - 13:51
Un incidente pauroso alle 5 di questa mattina, venerdì 7 agosto, in A22 tra i caselli di Rovereto sud e Ala-Avio. Fortunatamente la famiglia rimasta coinvolta in questo episodio non è in pericolo di vita, anche se sono stati trasferiti all'ospedale di Rovereto per accertamenti e approfondimenti
07 agosto - 13:00

E' successo questa mattina presto a Cassone sul Garda. La macchina non riusciva più a ripartire perché le ruote scivolavano sul ghiaino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato