Contenuto sponsorizzato

Litigano per il parcheggio ma il pensionato estrae un coltello e ferisce l’avversario: 40enne finisce all’ospedale

La lite per il parcheggio degenera e un uomo finisce all’ospedale con una vistosa ferita da arma da taglio. L’aggressore è un pensionato di 63 anni, rintracciato grazie alle telecamere

Pubblicato il - 04 December 2020 - 16:48

SAN BONIFACIO (VR). Tutto ha avuto inizio nella tarda mattinata di ieri, 3 dicembre, quando nel Comune di San Bonifacio è andata in scena una furiosa lite per un parcheggio. Due uomini infatti si sono contesi uno stallo senza riuscire a decidere chi dei due avesse la precedenza.

 

A un certo punto però, un pensionato di 63 anni ha estratto un coltello, che in un secondo momento si scoprirà essere parte di un robot da cucina, con il quale ha inferto un fendente all’avversario, un 40enne del posto. Dopodiché il pensionato è rimontato in auto per darsi a una precipitosa fuga.

 

A far scattare le indagini sono stati gli stessi sanitari dell’ospedale Fracastoro di San Bonifacio dove la vittima si era recato con un vistoso taglio alla schiena, ma comunque non in pericolo di vita.

 

Così i carabinieri si sono attivati e grazie alle immagini degli impianti di videosorveglianza sono riusciti a ricostruire le fasi dell’aggressione e a individuare il veicolo a bordo del quale il pensionato si è allontanato. I militari dopo aver scoperto l’identità del 63enne hanno bussato alla sua porta sequestrando il coltello e notificandogli la denuncia per l’aggressione a mano armata.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 January - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

22 January - 11:36

Cna-Shv, che da diversi mesi è solerte partner del Comune capoluogo per elaborare misure innovative per la consegna delle merci in centro (piattaforma di interscambio e cargo-bike) e nei quartieri (delivery point presso attività commerciali esistenti), insiste sulla necessità di rendere fluida l’attività dei corrieri e dei mezzi aziendali, e la mobilità in generale, ma non certo per agevolare alternative al preziosissimo commercio di vicinato”

22 January - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no (QUI L’AGGIORNAMENTO E LA CONFERMA DELL’ERRORE DA PARTE DELL’APSS)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato