Contenuto sponsorizzato

Lutto a Trento, si è spenta la 'voce' della cattedrale. Addio a don Carotta

Era stato ricoverato alcuni giorni fa all'ospedale Santa Chiara a seguito di un malore. Il funerale si terrà giovedì

Pubblicato il - 22 luglio 2020 - 07:28

TRENTO. Si è spenta la “voce” inconfondibile della cattedrale di Trento. All’alba di martedì 21 luglio è deceduto all’ospedale S. Chiara monsignor Alberto Carotta. Aveva 87 anni ed era stato ricoverato alcuni giorni fa a seguito di un malore.

 

Nel suo ministero spiccano l’impegno accanto ai confratelli sacerdoti e la straordinaria dedizione per la musica sacra.

 

Nato a Pedemonte (provincia di Vicenza, fino al 1964 territorio della Diocesi di Trento), venne ordinato presbitero nel 1957 a Trento. Si formò all’Accademia di S.Cecilia  a Roma (1957-1962), divenendo quindi direttore della Scuola di musica sacra (1963-2011), professore in Seminario (1963-2007) e cappellano corale dal 1967.

 

Fu anche rettore dell’Annunziata (1976-1989), vicario episcopale per il clero (1989-2009), incaricato per i sacerdoti anziani e ammalati (2009-2018), dal 2013 al 2018 presidente della Casa del Clero. Era canonico onorario della cattedrale.

 

Il funerale sarà in cattedrale a Trento giovedì 23 luglio alle ore 10. La salma verrà poi portata al paese natale, Pedemonte, per una seconda messa funebre. Entrambe le liturgie saranno presiedute dall’arcivescovo di Trento, Lauro Tisi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 05:01

Piazza Dante tergiversa, approfondisce in attesa di chissà quale illuminazione. La legge è stata licenziata a luglio, il Tar ha accolto i ricorsi di diversi esercizi commerciali a inizio settembre, ma ancora si decide di non decidere

26 settembre - 20:28

La vetta della classifica resta saldamente in mano al Nordest con Bolzano che si conferma prima e Trento al terzo posto. Belluno, invece, si piazza al 32esimo posto, penalizzato quasi in tutte categorie. Brilla, però, con 5 punti su 5, nella categoria Sicurezza e Legalità: un risultato migliore anche rispetto ai due capoluoghi del Trentino - Alto Adige

26 settembre - 21:01
La via sterrata è molto stretta e il conducente della vettura ha accostato per cercare di far passare il furgone. Nella manovra però l'auto è finita nella scarpata. In azione vigili del fuoco di zona e carabinieri 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato