Contenuto sponsorizzato

Malosco, uccide a martellate dei cuccioli di cane: la forestale apre un’indagine. Per reati simili si rischia fino a 2 anni di prigione

Forestale e polizia locale hanno aperto un’indagine: il reato ipotizzato è quello di “uccisione di animale” che prevede la reclusione fino a 2 anni. In questo caso un uomo avrebbe ucciso a martellate dei cuccioli di cane

Foto d'archivio
Di T.G. - 17 agosto 2020 - 11:57

BORGO D’ANAUNIA . È una vicenda dai contorni orribili quella che sarebbe avvenuta nella zona di Malosco, piccola frazione con poco più di 400 abitanti del Comune di Borgo d’Anaunia, in Val di Non: un uomo avrebbe ammazzato a colpi di martello alcuni cuccioli di cane.

 

Sulla vicenda c’è il massimo riserbo ma da quanto trapela il corpo forestale di Fondo e la polizia locale della Val di Non sono intervenuti dopo una segnalazione, aprendo un’indagine per accertare il fatto e punire il responsabile.

 

Il reato ipotizzato è quello di “Uccisione di animali”, previsto dall’articolo 544 bis del codice penale che recita: “Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da quattro mesi a due anni”.

 

Insomma un reato grave, particolarmente odioso tanto che l’associazione animalista Pan-Eppaa ha fatto sapere di aver dato mandato al suo legale per costituirsi parte civile nell’eventuale processo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 11:50

Sono stati analizzati 2.388 tamponi per 494 test risultati positivi e un rapporto contagi/tamponi che si attesta al 20,7%. Altri 3 morti, il bilancio sale a 228 vittime in questa seconda ondata, il totale è di 523 decessi da inizio epidemia

28 novembre - 04:01

La questione approda in consiglio provinciale con un'interrogazione di Luca Zeni. Post pro Trump (assistito da Gesù nella sua battaglia), uno su Linkedin dove qualificandosi come capo gabinetto della Pat scrive di essere in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Whuan e poi la ''Q'' sul profilo, l’hastag acronimo “WWG1WGA” usato dagli adepti di questa frangia dell'ultradestra che si rifà a un cattolicesimo reazionario che in America (ma anche in Italia) si sta facendo spazio. Il consigliere chiede chiarezza

28 novembre - 11:15

Anche Trento si è svegliata tappezzata dai manifesti delle "Mascherine tricolori". L'obiettivo, questa volta, è Amazon. Tra inviti a sostenere i commercianti locali e a boicottare il colosso dell'e-commerce, in messaggi intrisi di nazionalismo e cospirazionismo, dietro c'è sempre l'estrema destra

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato