Contenuto sponsorizzato

Maltempo, prevista neve anche al di sotto dei 1000 metri. Attenzione in montagna al rischio valanghe

Per l'inizio della prossima settimana sono previste precipitazioni nevose oltre i mille metri ma localmente a quote inferiori al pomeriggio sera di lunedì e nella notte successiva

Pubblicato il - 01 marzo 2020 - 09:00

TRENTO. Le precipitazioni per la giornata di oggi sono previste, secondo Meteo Trentino, deboli o al più moderate e nevose oltre 1000 - 1200 metri circa e localmente a quote inferiori.

 

Già a partire dal pomeriggio, però, la situazione dovrebbe migliorare almeno per qualche ora. Sono previste precipitazioni nevose oltre i mille metri anche per l'inizio della settimana. Sono poi previste localmente a quote inferiori al pomeriggio sera e nella notte successiva.

 

Particolare attenzione deve essere fatta come sempre per chi decide di recarsi in montagna. Il bollettino valanghe, infatti, evidenzia un pericolo che va da moderato a marcato in tutta la regione. Per le escursioni e le discese fuori pista, le condizioni sono parzialmente critiche.

 

Occorre stare molto attenti agli accumuli di neve ventata. Essi sono in parte instabili e possono subire un distacco già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali a tutte le esposizioni. Nelle zone fuoripista molto frequentate, la situazione valanghiva è leggermente più favorevole.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato