Contenuto sponsorizzato

Militare perde l'equilibrio durante l'esercitazione e la bomba a mano esplode troppo vicina: feriti 5 alpini

L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di mercoledì 23 giugno in Val d'Oten nel comune Calalzo di Cadore. L'onda d'urto creata dalla bomba a mano ha lanciato tantissime schegge facendo temere il peggio per i 5 militari. Fortunatamente le ferite da loro riportate non erano gravi

Pubblicato il - 26 giugno 2020 - 11:47

VAL D'OTEN (BL). Una bomba a mano lanciata male durante un'esercitazione è esplosa vicino ai militari ferendo 5 alpini della caserma Salsa di Belluno. L’episodio è avvenuto nel primo pomeriggio di mercoledì 23 giugno in Val d’Oten, nel comune di Calalzo. Secondo quanto si apprende, gli alpini stavano esercitandosi simulando la fase finale di un assalto, che prevede proprio il lancio dell’ordigno da guerra contro il simulacro di un nemico. In tutto questo, un militare avrebbe perso l’equilibrio e così lanciando la bomba a mano in un punto non previsto

 

La bomba sarebbe del tipo “Srcm” detta anche “diavolo rosso”, una bomba a mano, attualmente in dotazione all’Esercito Italiano. Questa è finita a terra esplodendo troppo vicino ad alcuni alpini. L’ordigno era a circa un metro dai militari che sono stati colpiti dalle schegge riportando ferite. La paura è stata tanta: l’onda d’urto dopo l’esplosione è stata molto potente e lo scenario ha fatto temere il peggio. Tra i feriti c’erano anche due ufficiali comandanti.

 

Immediata la corsa all’ospedale di Pieve di Cadore con mezzi militari. Le condizioni non destavano preoccupazione, tanto che tutti e 5 sono stati subito dimessi. Non è stato neanche necessario l’intervento dei carabinieri trattandosi di un incidente che non richiedeva alcun accertamento ulteriore. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 05:01

Vittoria De Felice era candidata in circoscrizione a Piedicastello ma in queste settimane è finita su giornali nazionali e locali esclusivamente per il suo corpo. Sono stati usati gli aggettivi più classici delle commediacce anni '80 e così è stata definita ''bombastica'', ''sexy candidata'', ''appariscente'', ''mozzafiato''. Lei ha atteso la fine del voto ed ecco cosa ha detto

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato