Contenuto sponsorizzato

Perde il controllo dell'auto in curva e si schianta contro la roccia, un 25enne finisce in ospedale

L'allerta è scattata intorno alle 5.45 di oggi, giovedì 13 agosto, lungo la strada statale 421 tra i centri abitati di Lomaso e Ponte Arche. In azione ambulanza, vigili del fuoco di zona e carabinieri per gestire l'emergenza

Pubblicato il - 13 agosto 2020 - 16:02

PONTE ARCHE. Grave incidente all'alba in val Giudicarie. Un 25enne è stato trasferito all'ospedale.

 

L'allerta è scattata intorno alle 5.45 di oggi, giovedì 13 agosto, lungo la strada statale 421 tra i centri abitati di Lomaso e Ponte Arche.

 

Il conducente di un'auto ha perso improvvisamente il controllo del mezzo all'altezza di una curva. 

A quel punto la vettura ha iniziato a sbandare per schiantarsi contro la parete rocciosa a bordo carreggiata e rientrare poi ritornare in mezzo all'arteria.

 

Un impatto molto violento e la vettura è praticamente uscita distrutta nella parte anteriore con gli airbag che sono scoppiati all'interno dell'abitacolo.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, vigili del fuoco di Lomaso e carabinieri per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno isolato e messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario si è preso carico del ferito.

 

Il 25enne è stato immobilizzato e stabilizzato, quindi è stato trasportato all'ospedale di Tione per accertamenti e approfondimenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 23:37

A livello provinciale l'affluenza alle urne si attesta a circa il 50% degli aventi diritto. Urne aperte anche lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15 per rinnovare i consigli comunali e indicare "Sì" o "No" al referendum

20 settembre - 20:58
L'allerta è scattata intorno alle 18 di questa sera, domenica 20 settembre, quando è stato trovato un pezzo di un cadavere. A lanciare l'allarme un pescatore che ha notato una sagoma affiorare dall'acqua. Avviate le indagini da parte della scientifica e dei carabinieri. In azione anche i vigili del fuoco
20 settembre - 20:29

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.318 i guariti da inizio emergenza e 568 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, domenica 20 settembre, si specifica che 20 sono sintomatici, compreso 1 minorenne, e 8 casi sono ascrivibili ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato