Contenuto sponsorizzato

Pioggia e vento, i rami di una grossa pianta si abbattono sulla Ss47 “della Valsugana”. Disagi alla viabilità

I rami sono caduti nel tratto fra Pergine Valsugana e Tenna. Il traffico lungo la strada statale 47 “della Valsugana” ha subito dei rallentamenti. Sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco

Pubblicato il - 29 giugno 2020 - 18:41

PERGINE VALSUGANA. Il vento e la pioggia che si stanno abbattendo sulla Valsugana hanno fatto precipitare sulla carreggiata alcuni rami di una grande pianta cresciuta a bordo strada.

 

Il traffico lungo la strada statale 47 “della Valsugana” ha subito dei rallentamenti dal momento che i grossi rami hanno impedito il passaggio ai mezzi in transito. Il tratto coinvolto è quello fra i comuni di Pergine Valsugana e Tenna, che costeggia il lago di Calceranica.

 

Sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco di Pergine, nel frattempo anche alcuni automobilisti si sono dati da fare per rimuovere i rami sulla strada.

 

A causa dei temporali che si stanno abbattendo su alcune regioni del Nord Italia la protezione civile ha diramato per la giornata di oggi (lunedì 29 giugno) l’allerta gialla su gran parte del Friuli-Venezia Giulia e su alcuni settori di Lombardia e Veneto. L’allerta gialla resterà in vigore fino alla mattina di domani, 30 giugno, nei settori Piave, Livenza, Lemene e Tagliamento in Veneto.

 

Il maltempo si abbatterà anche sul Trentino (benché per la protezione civile con minor violenza), per la giornata di oggi, lunedì 29 giugno, si prevede lo sviluppo di rovesci e temporali localmente sparsi ma intensi (QUI articolo).

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 19:39

Sono pronti per essere abitati i 4 alloggi Itea destinati alle famiglie assegnatarie che hanno deciso di costruire il proprio futuro nello scenario di Luserna, grazie al progetto “Coliving collaborare condividere abitare”. Il sindaco Gianni Nicolussi Zaiga: “Le famiglie si sono innamorate dell’Altopiano Cimbro durante le loro vacanze. Ci auguriamo possano essere presto i nuovi volti della Croce rossa o dei Vigili del fuoco volontari del paese”

27 novembre - 09:30

Due donne sono state estratte dal proprio veicolo, finito in un fossato dopo uno scontro con un'altra auto. L'incidente è avvenuto attorno alle 18.30 di giovedì 26 novembre nella località di Veronella, poco sotto Verona. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno dovuto utilizzare le pinze idrauliche per liberarle

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato