Contenuto sponsorizzato

Ruzzola per 30 metri e sbatte la testa davanti ai compagni di escursione, grave incidente in montagna

L'escursionista si trovava a quota 2.100 metri in compagnia di altre persone quando è scivolato per svariati metri. Nella caduta ha sbattuto la testa e riportato diverse escoriazioni. In azione elicottero e soccorso alpino

Foto di Marco Lazzeri
Pubblicato il - 20 settembre 2020 - 18:23

MOENA. E' ruzzolato per una trentina di metri dal sentiero. Un escursionista è stato soccorso e trasferito in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

L'allerta è scattata intorno alle 15.30 di oggi, domenica 20 settembre, lungo il sentiero 517/b sul versante verso passo Costalunga e il Latemar. 

 

L'escursionista si trovava a quota 2.100 metri in compagnia di altre persone quando è scivolato per svariati metri. Nella caduta ha sbattuto la testa e riportato diverse escoriazioni

 

Immediato l'allarme lanciato dai compagni di uscita e sul posto è subito intervenuto il soccorso alpino.

 

Il coordinatore del Area operativa del Trentino settentrionale ha attivato l'elicottero che ha raggiunto il luogo dell'intervento.

 

Il tecnico di elisoccorso e l'equipe medica sono stati verricellati nelle vicinanze del ferito. 

 

L'escursionista è stato immobilizzato e stabilizzato, quindi è stato trasferito all'ospedale del capoluogo per accertamenti e approfondimenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato