Contenuto sponsorizzato

Scivolato in una scarpata, si era perso e non riusciva più a trovare la via del ritorno. Ore di paura per un fungaiolo 81enne

L'uomo era uscito in un bosco di Schio per raccogliere funghi quando, scesa una scarpata, è scivolato e non è più riuscito a risalire. Perso l'orientamento, ha vagato per qualche ora, mentre il figlio lanciava l'allarme per la scomparsa. Fortunatamente la vicenda si è risolta al meglio

Pubblicato il - 03 novembre 2020 - 09:13

SCHIO. Si è conclusa positivamente la ricerca del fungaiolo scomparso nella serata di lunedì 2 novembre nella zona di Raga di Magrè. Attorno alle 19.30, il suo mancato rientro aveva spinto il figlio a lanciare l’allarme, con le squadre del Soccorso alpino di Schio che immediatamente si mobilitavano assieme ai vigili del fuoco per perlustrare la zona. Sul luogo intervenivano anche i carabinieri e i forestali dell’Arma.

 

Quando si credeva che la situazione fosse volta al peggio, però, sul telefono del figlio giungeva una chiamata. Attorno a mezzanotte, l’81enne riusciva infatti a mettersi in contatto dopo aver raggiunto una casa ubicata in Contrà Casarotti, a Pieve Belvicino. Scivolato in una scarpata, l’uomo aveva perso la via del ritorno e l’orientamento, cominciando a vagare per i boschi.

 

Raggiunta la casa, aveva chiesto aiuto e, sano e salvo, aveva comunicato al figlio la propria posizione. I soccorritori, a quel punto, sono partiti con il fuoristrada con a bordo anche il figlio, hanno raggiunto la casa dove l’anziano era stato gentilmente accudito e lo hanno soccorso. Nella caduta, infatti, l’81enne aveva subito qualche escoriazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 10:39

Dopo ore di attesa, con trattative serrate tra le autorità sanitarie di Roma e di Milano sulla colorazione della Lombardia, sono state grosso modo confermate le classificazioni della scorsa settimana. Trentino ancora giallo, Alto Adige rosso. A cambiare sono solo 2 regioni

23 gennaio - 11:29

La neve è tornata a interessare le Dolomiti fra Alto Adige e Bellunese. Chiusi i passi Fedaia, Pordoi, Falzarego, Val Parola e Giau. Veneto Strade ha disposto la chiusura anche della regionale 48 delle Dolomiti e della provinciale 49 di Misurina. La sindaca di Auronzo: "Non usate l'automobile"

23 gennaio - 11:58

Nel bollettino sulla situazione Coronavirus in Alto Adige si registrano 552 nuovi positivi e 3 decessi. Rispetto alla giornata di venerdì cala lievemente l'indice contagi/tamponi così come il numero di ricoveri nei normali reparti. Si attende la decisione di Bolzano sulla conferma della classificazione "rossa" decisa da Roma

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato