Contenuto sponsorizzato

Scoppia una turbina e il mezzo viene avvolto dalle fiamme, il conducente sgancia il rimorchio per salvare l'autoarticolato e lancia l'allarme

L'allerta è scattata intorno alle 16.30 di oggi, mercoledì 28 ottobre, lungo la strada statale 43 a Grumo tra il casello autostradale e il ponte che collega il centro abitato di San Michele all'Adige

Pubblicato il - 28 ottobre 2020 - 19:15

SAN MICHELE ALL'ADIGE. Intervento dei vigili del fuoco per un autoarticolato finito in fiamme.

 

L'allerta è scattata intorno alle 16.30 di oggi, mercoledì 28 ottobre, lungo la strada statale 43 a Grumo tra il casello autostradale e il ponte che collega il centro abitato di San Michele all'Adige.

 

E' scoppiata una turbina e si sono sviluppate le fiamme nella parte posteriore del mezzo. Il conducente a quel punto è uscito dalla tratta autostradale, quindi ha fermato la corsa lungo la statale e ha sganciato il rimorchio per limitare i danni.

 

Nel frattempo è stato lanciato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di San Michele e le forze dell'ordine per l'avvio delle operazioni di spegnimento.

 

Il tempestivo arrivo dei pompieri ha permesso di estinguere il fuoco e completare la messa in sicurezza, ma l'intervento è stato particolarmente lungo anche per la rimozione del mezzo.

 

Fortunatamente non si registrano feriti o intossicati, anche se c'è stato qualche disagio al traffico.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato