Contenuto sponsorizzato

''Sua figlia ha provocato un incidente'', finto avvocato truffa un'anziana 80enne

Il malviventi hanno telefonato alla donna dicendole che la figlia aveva provocato un incidente e che serviva una somma di denaro per risolvere la situazione  e "pagare la cauzione" 

Pubblicato il - 24 ottobre 2020 - 08:58

TRENTO. Malviventi senza scrupoli che questa volta hanno truffato un'anziana donna di 80 anni dopo averle fatto credere che la figlia fosse nei guai per un incidente.

 

Una vera e propria truffa messa in campo da un sedicente avvocato con l'uso di uno schema già più volte attuato.

 

E' bastata una chiamata “Sua figlia ha provocato un incidente” ed è comprensibile l'ansia e la preoccupazione della povera donna. Il falso avvocato, infatti, ha spiegato all'80enne che la figlia dopo un incidente era stata fermata dalle forze dell'ordine. La situazione si poteva risolvere ma bisogna pagare una somma, una sorta di cauzione. Ma la truffa non si ferma qui. L'uomo, infatti, fa parlare la donna al telefono anche con un falso esponente delle forze dell'ordine per rendere la storia più credibile.

 

L'anziana madre, ovviamente, non esita a prendere i propri soldi ma, essendo la cifra elevata, prende anche dei gioielli che teneva in casa.  Il tutto è poi finito nelle tasche del falso avvocato che si è recato a casa della donna per recuperare la somma. 

 

Solo poco dopo, quando l'anziana vede la figlia, si accorge del raggiro. L'unica cosa rimasta da fare è stata quella di recarsi dalle forze dell'ordine per denunciare la truffa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 04:01

Flavia è la sorella di una malata di tumore della Val di Sole. Da martedì 1 dicembre sarà costretta ad accompagnarla a Trento, perché il Day hospital oncologico di Cles è stato chiuso. La Provincia infatti non ha voluto mantenerlo aperto dopo l'uscita di scena dell'oncologo che se ne occupava. "Dirigenti e funzionari, ricordatevi che davanti a voi avete persone con la propria dignità, non avete davanti burattini che potete spostare da un teatro all'altro"

01 dicembre - 08:48

L'incendio a Levico è avvenuto nella zona di Quaere. Sulle cause sono in corso le verifiche da parte delle forze dell'ordine e non si esclude il dolo. Oltre cento vigili del fuoco sono stati impegnati, invece, per spegnere le fiamme che hanno avvolto un altro fienile a Curon 

01 dicembre - 07:50

L'operazione all'alba da parte dei carabinieri. L'organizzazione era ben radicata e operava anche in altri territori. Il risultato di un'articolata attività di indagine 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato