Contenuto sponsorizzato

Tragedia sul greto del fiume, un ragazzo di 15 anni è morto dopo essere rimasto schiacciato tra due grossi sassi

E' successo nel bellunese e il giovane si trovava sul greto del Piave assieme ad altri coetanei e stavano camminando sopra dei grossi massi. Inutili purtroppo i soccorsi, il ragazzo è morto in ospedale 

Pubblicato il - 12 agosto 2020 - 07:59

BELLUNO. Tragedia nel tardo pomeriggio di ieri nel bellunese dove un ragazzo di 15 anni è morto dopo essere rimasto schiacciato da dei sassi che si trovavano sul greto del fiume Piave.

 

Una dramma che ha scosso l'intera comunità. Secondo una prima ricostruzione il giovane si trovava assieme ad altri tre coetanei  e assieme stavano trascorrendo del tempo camminando sopra alcuni sassi di grandi dimensioni che si trovano lungo le rive del fiume in località Campo di Santa Giustina. 

Ad un certo punto, però,  forse per un attimo di disattenzione, il giovane è scivolato e due massi di grosse dimensioni si sono mossi e lo hanno schiacciato all'altezza dell'addome.

Immediatamente gli amici, capita la gravità della situazione, hanno dato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco, i soccorsi sanitari e i carabinieri.

 

Il ragazzo ha perso conoscenza, è stato liberato dai vigili con un cuscino pneumatico per poi essere rianimato dai soccorritori. Il giovane in gravissime condizioni è stato poi trasferito all'ospedale dove però, è morto dopo poco tempo.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 18:52

Gli affari non girano nemmeno con le promozioni messe in campo con il "Black Friday" e tanti negozianti trentini si trovano in difficoltà. "Le persone hanno paura, non sono serene nel fare gli acquisti e questo sta avendo delle conseguenze disastrose su tutto il tessuto economico" ci dicono 

27 novembre - 19:40

Anche oggi, come quasi sempre negli ultimi giorni, si è verificato il sorpasso dei guariti rispetto ai nuovi contagiati trovati 

27 novembre - 18:46

Il presidente ha spiegato che, non domani, ma sabato 5 dicembre potrebbero tornare aperti i negozi e i centri con metratura superiore ai 240 metri quadri e sulle seconde case: ''A Natale dovrebbe essere tutta Italia zona gialla e quindi se la legge resta questa si potrà circolare tra le regioni''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato