Contenuto sponsorizzato

Tragedia sulle piste da sci, Massimiliano Cova è stato trovato senza vita dai familiari

L'uomo, 39 anni, era arrivato alla mattina con la fidanzata da Parma per una giornata sulla neve. Poco prima di mezzogiorno la tragedia

Pubblicato il - 12 gennaio 2020 - 07:51

PAMPEAGO. Era arrivato alla mattina con la fidanzata da Parma per una giornata sulla neve. Sono bastate poche ore, però, perché tutto si trasformasse in una vera e propria tragedia. Si chiama Massimiliano Cova, l'uomo di 39 anni che ieri è morto lungo la pista nera a Pampeago.

 

L'incidente è avvenuto pochi minuti prima di mezzogiorno (QUI L'ARTICOLO). Nessuno è stato testimone di quello che è successo ma l'ipotesi è che il 39enne sia caduto sbattendo violentemente e perdendo la vita sul colpo.

 

A trovarlo riverso sulla neve in un lato della pista, incosciente, è stata la fidanzata. Lui, infatti, l'aveva preceduta nella discesa in uno dei tracciati del comprensorio che fa parte dello Ski Center Latemar.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati gli uomini del soccorso piste assieme alla polizia. Da Trento, visto la gravità della situazione, è stato fatto alzare l'elicottero dei vigili del fuoco. L'area è stata isolata e messa in sicurezza mentre il personale sanitario ha avviato le manovre di rianimazione sullo sciatore. Tutto, però, è stato vano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 13:44

L'allerta è scattata intorno alle 12.45 di oggi, sabato 23 gennaio, in zona del Dosso Costalta, parte sud-occidentale del Lagorai tra l’altopiano di Pinè e la val dei Mocheni. Sono in corso le operazioni e le attività di soccorso

23 gennaio - 12:41

A oltre 80 anni dalla firma apposta da suo bisnonno Vittorio Emanuele III alle leggi razziali, l'erede di casa Savoia Vittorio Emanuele III ha voluto inviare una lettera di scuse alla comunità ebraica italiana. "E' arrivato il momento di fare i conti con la Storia". Ma perché questo gesto? 

23 gennaio - 14:00

E' stata coinvolta una strada che era, però, già stata chiusa nella giornata di ieri per motivi di sicurezza. Non sono state coinvolte fortunatamente persone 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato