Contenuto sponsorizzato

Un fienile divorato nella notte dalle fiamme, a fuoco 35 balle di fieno. Vigili del fuoco al lavoro senza sosta

I vigili del fuoco sono presenti sul posto anche questa mattina per riuscire a smassare il materiale bruciato e bagnare il fieno per evitare che l'incendio ricominci. L'allarme all'imbocco della Val San Valentino è scattato nella tarda serata di ieri 

Pubblicato il - 05 marzo 2020 - 09:32

TRENTO. Hanno lavorato tutta la notte i vigili del fuoco per spegnere l'incendio scoppiato nella tarda serata di ieri all'imbocco della Val San Valentino tra la val Rendena e la val di Fumo. Ad andare bruciato è stato un fienile che in pochissimo tempo è stato avvolto dalle fiamme che si sono propagate velocemente visto la struttura in gran parte costruita in legno.

 

A lanciare l'allerta una donna che vive in una casa che si trova proprio a fianco del fienile. Sul posto si son portati i vigili del fuoco di Villa Rendena, di Tione e Vigo-Darè.

 

All'arrivo dei vigili le alte fiamme avventano avvolto la struttura. Immediatamente si è messa in sicurezza l'abitazione che si trovava vicina e successivamente si è cercato di

di fronteggiare il vasto incendio, alimentato anche dal vento presente in località.

In poco tempo, però, la struttura è stata divorata dal fuoco. All'interno erano presenti 35 balle di fieno che hanno reso difficili le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco.

 

Solo a tarda notte la situazione è stata messa sotto controllo ma i lavori per mettere in sicurezza la zona sono proseguiti e non sono ancora terminati. Sul posto, infatti, anche questa mattina sono presenti i vigili del fuoco di Villa Rendena che stanno provvedendo con il braccio meccanico a smassare il fieno bruciato, bagnando le balle di fieno rimaste evitando in questo modo che l'incendio riprenda vigore.

In tutto sono stati una quarantina i vigili del fuoco che da ieri sera hanno lavorato per lo spegnimento dell'incendio. Non ci sono stati feriti e all'interno del fienile non erano presenti animali. Secondo le prime informazioni, che dovranno però essere verificate e confermate dalle forze dell'ordine, le fiamme sarebbero state innescate da un malfunzionamento di uno scaldabagno in legno. Le indagini per capire quello che è successo sono in corso e non si esclude alcuna pista.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

19 ottobre - 17:44

Sono stati analizzati 1.521 tamponi, 79 i test positivi nelle ultime 24 ore. Il rapporto contagi/tamponi si attesa a 5,2%. Ci sono 6 classi in più in isolamento a causa dell'epidemia Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato