Contenuto sponsorizzato

Urla e bestemmia tutto il giorno disturbando un intero condominio. Fermato un 50enne

L'uomo aveva iniziato a perseguitare anche una donna seguendola nei luoghi che frequentava e scrivendole lettere di amore ma anche di minaccia

Pubblicato il - 17 gennaio 2020 - 15:28

BELLUNO. Urlava e bestemmiava tutto il giorno e anche di notte. Un 50enne di Comelico, nel bellunese, era diventato un vero e proprio incubo per un condominio e soprattutto per una giovane 30enne. Quest'ultima, infatti, sarebbe stata tempestata di sms alcune volte con testi “d'amore” mentre altre con vere e proprie minacce.

 

Ma oltre a questo le faceva dei regali, la seguiva nei luoghi che frequentava, la spiava ed è capitato anche andasse a trovarla sul posto di lavoro.

 

Una situazione che è durata per tutto il 2019 ma che ora, per fortuna, è terminata. I carabinieri nel nucleo investigativo, nei giorni scorsi, hanno dato esecuzione ad una misura provvisoria di sicurezza della libertà vigilata della durata di un anno nei confronti del 50enne. L'uomo è stato accompagnato per l'esecuzione della misura in una comunità terapeutica.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 18:22

Le strategie adottate dai presidenti di Provincia di Trento e Bolzano sono differenti, dopo che il Dpcm ha introdotto la misura di convertire la didattica al 75% in dad per le scuole superiori. Mentre Trento ha deciso di tirare dritto, proseguendo con la presenza (e non risolvendo affatto la questione dell'affollamento dei mezzi pubblici), Bolzano dà avvio questa settimana nelle secondarie di secondo grado al 50% delle lezioni in remoto

27 ottobre - 17:08

Un trend in decisa crescita rispetto a ieri (113 positivi e 11,5%) e quattro volte superiore ai numeri comunicati nel corso del week end: il dato si è attestato tra il 5% e il 6%. Ci sono 89 persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero con 5 pazienti in terapia intensiva. Altre 11 classi in isolamento e 33 nuovi casi tra gli studenti

27 ottobre - 17:56

Le nuove disposizioni consentono le visite alle persone ospiti che risiedono in stanza singola. Possono essere presenti un massimo di 2 persone per volta. Inoltre, durante le visite, dotati di mascherina chirurgica e con mani disinfettate, è possibile un contatto corporeo con l’ospite. Ecco cosa cambia tra trasporti e case di riposo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato