Contenuto sponsorizzato

Urta un'auto e poi scappa: era completamente ubriaca alla guida (da ''stato di incoscienza'') con tasso 7 volte superiore al limite

La donna al momento del test aveva raggiunto un livello del 3,61 g/l. A far partire la segnalazione l'uomo della macchina incidentata che ha visto la donna andarsene a bordo della sua vettura

Pubblicato il - 08 febbraio 2020 - 13:02

CALALZO DI CADORE. Aveva raggiunto un livello alcolico altissimo, di sette volte superiore al limite consentito per mettersi alla guida e solo per fortuna si era limitata ad urtare un'auto di passaggio. Diciamo per fortuna perché nello stato in cui era avrebbe potuto causare danni ben peggiori essendo stata trovata con un tasso alcolico di 3,61 che, secondo le tabelle del Ministero della Salute, è il cosiddetto livello da ''Stato di incoscienza'' e i sintomi sono ''allucinazioni, cessazione dei riflessi, incontinenza, vomito, coma con possibilità di morte per soffocamento da vomito''.

 

 

 

Ma andiamo con ordine. I Carabinieri di Pieve di Cadore, nella notte tra mercoledì e giovedì, hanno denunciato una donna della zona di 53 anni fermata a Calalzo di Cadore completamente ubriaca alla guida. I militari si erano attivati dopo la segnalazione del conducente di un'altra vettura. Questi, mentre si trovava nei pressi della galleria di Caralte, lungo la statale 51, è stato urtato dall'auto guidata dalla donna che poi si è allontanata senza fermarsi per verificare le conseguenze dell’impatto.

 

 

A quel punto l'uomo che, come dicevamo, fortunatamente non aveva riporto ferite ma solo qualche danno alla macchina, ha chiesto l'intervento dei carabinieri fornendo le indicazioni utili ai militari per rintracciare la macchina della donna. Questi l'hanno fermata a Calalzo e al momento del test alcolemico sono rimasti stupiti nel vedere la rilevazione: 3,61. Insomma era già tanto che la donna stesse in piedi per una condizione di alterazione psicofisica pericolosissima. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 04:01

È stato lo stesso Fugatti ad ammettere “che non è esclusa l’impugnazione del Governo” e ancora una volta il Trentino ha scelto la via più facile, ma meno sicura, per arrivare allo scontro con il Governo. Se per impugnare l’ordinanza dell’Alto Adige (appoggiata da una legge) servirebbe un lungo e complicato ricorso, per disinnescare quella trentina basta una pronuncia del Tar

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato