Contenuto sponsorizzato

Cerca di entrare in Italia con documenti falsi, fermato al Brennero 30enne e riconsegnato alla polizia austriaca

L'uomo, fermato dagli agenti, rispondeva solamente a gesti. Dall'analisi approfondita si è capito che carta d'identità e patente erano falsi

Pubblicato il - 28 March 2021 - 08:01

TRENTO. Fermato al Brennero dalla polizia che ha poi scoperto come voleva introdursi in Italia con documenti falsi.

 

E' successo nei giorni scorsi e a finire nei guai è stato un cittadino libico di 30 anni, fermato dopo essere sceso da un treno locale proveniente da Innsbruck, il cui atteggiamento aveva insospettito gli agenti.

 

L'uomo, alle domande degli operatori e alla richiesta di esibire un documento di identità, rispondeva solo a gesti. Ad un certo punto ha consegnato una carta di identità ed una patente di guida, che apparentemente lo definivano come cittadino italiano.

 

Considerato però che non era in grado di esprimersi nella nostra lingua, gli agenti hanno fatto degli approfondimenti verificando ulteriormente i documenti esibiti che infine risultavano essere falsi.

 

L'uomo è stato quindi denunciato e riconsegnato alla polizia austriaca.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 20:40
La 65enne è stata trovata nell'acqua da alcuni passanti, immediato l'allarme e l'avvio della manovre salvavita ma purtroppo per Liviana Ierta [...]
Cronaca
21 maggio - 21:28
Le fiamme partite da un quadro elettrico. Decine e decine i vigili del fuoco intervenuti per evitare che l'incendio potesse interessare altre parti [...]
Cronaca
21 maggio - 16:43
Erano circa 200 gli operatori di Dolomiti Ambiente impegnati in questi giorni nelle operazioni di pulizia per il post-concerto di Vasco Rossi, il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato