Contenuto sponsorizzato

Comunali, Massimo Raffaelli candidato sindaco a Brentonico per ''Nuova comunità'': ''Marchio di prodotto del Baldo e bicigrill per sviluppare le ciclabili e il commercio''

A Brentonico sono in quattro in corsa per diventare sindaco. La lista civica "Nuova comunità", forza politica d'ispirazione Lega, propone Massimo Raffaelli: "L'intenzione è quella di favorire un tavolo con l'Apss per garantire un'adeguata presenza di medici sul territorio. E un progetto è quello di far diventare il paese Alzheimer friendly sul modello di Abbiategrasso"

Di Luca Andreazza - 06 ottobre 2021 - 21:12

TRENTO. "La prima azione sarebbe quella di costruire politiche a favore dei giovani e del lavoro". Così Massimo Raffaelli, candidato sindaco a Brentonico per il "Nuova comunità", una lista civica di ispirazione leghista. "E' necessario puntare sul turismo e sul commercio lancio un marchio di prodotto legato all'altipiano da vendere sul territorio".

 

Brentonico sono in quattro a contendersi il ruolo di sindaco domenica 10 ottobre. Un'elezione che si rende necessaria dopo le dimissioni di Christian Perenzoni arrivate a inizio aprile per alcuni problemi di salute. Ai nastri di partenza Alessandra Astolfi, assessora uscente della Giunta Perenzoni e poi della reggenza del vice sindaco Moreno Togni, indicata dalle liste Officina civicaIl bene in comune e Naturalmente Brentonico.

 

Oltre a Raffaelli, la sfida è stata lanciata anche da Dante Dossi con "Insieme si può", lista civica d'estrazione Pd con Patt e Upt e Imerio Lorenzini a capo della civica "Il Faggio".

 

Commercialista di 53 anni, il debutto in consiglio comunale per Raffaelli risale al 1995. Da allora si è quasi sempre ripresentato alle varie tornate elettorali. E' stato il rivale di Perenzoni all'ultima chiamata alle urne. "Non sono un maniaco di protagonismo - dice - ma c'è fiducia reciproca nel gruppo di lavoro e cerchiamo di portare avanti questo percorso del centrodestra iniziato dopo la spaccatura della Democrazia cristiana".

 

 

La priorità? Rivitalizzare l'area di Brentonico, soprattutto per attrarre i giovani. "Gli alberghi a Brentonico sono semi chiusi - spiega Raffaelli - il commercio langue e c'è ancora una mentalità legata molto alla tradizione dell'allevamento e dell'agricoltura: c'è bisogno di innovazione per dare più opportunità alle nuove generazioni".

 

Una soluzione? Un marchio di prodotto all'ombra del Monte Baldo. "Oggi - prosegue il candidato sindaco di "Nuova comunità" - i produttori conferiscono tutto alla grande distribuzione e non c'è una valorizzazione del prodotto di montagna: una quota andrebbe invece mantenuta sul territorio per creare un marchio di prodotto. E in questo senso palazzo Baisi potrebbe essere una vetrina importante. In questo modo agricoltori, allevatori e commercio assumono una chiave moderna".

 

Un tema legato a doppio filo con il turismo. "E' necessario creare un Consorzio degli operatori - evidenzia Raffaelli - perché ormai l'Azienda per il turismo è un concetto superato e da aggiornare. E poi puntare sulla rete delle piste ciclabili per collegare Brentonico a Rovereto attraverso anche l'ascesa delle e-bike. A Besagno o Crosano potrebbe essere costruito un bicigrill per sviluppare l'ospitalità e promuovere i prodotti a chilometro zero".

 

Negli ultimi tempi è tornato in auge un vecchio pallino per il territorio. L'impianto Malcesine-Polsa San Valentino-Brentonico. L'Altopiano attende le valutazioni affidate a Trentino sviluppo. "In linea di massima - continua il rappresentante di "Nuova comunità" - si può anche essere favorevoli ma tutte le opere pubbliche, comprese le tipologie di trasporto sovracomunale, devono essere condivise con la popolazione. Questo progetto deve essere comunicato e spiegato: può essere un'opportunità ma non si conosce praticamente nulla".

 

Una comunità, quella di Brentonico, che dovrà trovare anche un nuovo medico di base tra circa 3 mesi per il pensionamento dell'attuale, molto stimato dalla popolazione, professionista. "L'intenzione è quella di favorire un tavolo con l'Apss per garantire un'adeguata presenza di medici sul territorio. E un progetto è quello di far diventare il paese Alzheimer friendly sul modello di Abbiategrasso", conclude Raffaelli.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 maggio - 19:13
Il bilancio del comune dopo i grande evento di venerdì sera. Per tutti è stato chiaro che è andato davvero tutto bene perché si è trattato di [...]
Politica
23 maggio - 16:30
L’esponente di Fratelli d’Italia è intervenuta sulle “pesanti ingiurie da parte dello staff della sicurezza” dicendosi “profondamente [...]
Cronaca
23 maggio - 17:44
Secondo una prima ricostruzione l’uomo alla guida di un’Alfa che stava procedendo in direzione sud, verso Rovereto, non si è fermato a un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato