Contenuto sponsorizzato

Demolizione controllata della parete rocciosa e lavori di bonifica: chiusura sulla Strada del Caffaro tra Ponte dei Servi e la galleria Balandin

I lavori di bonifica sul tratto interessato inizieranno il 26 novembre e la strada rimarrà chiusa al traffico fino al 29. Da Piazza Dante sottolineano che l'intervento è finalizzato a consolidare e riprofilare il versante roccioso immediatamente a monte della sede viaria

Pubblicato il - 20 novembre 2021 - 19:19

TRENTO. Disagi in vista per gli automobilisti sulla statale 237 del Caffaro: dal 26 al 29 novembre il tratto tra la località Ponte dei Servi e la galleria Balandin sarà chiuso al traffico per permettere i lavori di bonifica della parete rocciosa a monte della carreggiata. In sostanza la parete rocciosa sarà demolita in corrispondenza della curva al chilometro 102,800 nel territorio comunale di Comano Terme: l'intervento, sottolinea Piazza Dante, è finalizzato a consolidare e riprofilare il versante roccioso immediatamente a monte della sede viaria.

 

Sarò inoltre ampliata la piattaforma stradale in modo da migliorare la sicurezza e la fluidità della circolazione, con riferimento in particolare al transito dei mezzi più ingombranti come autobus, autotreni e autoarticolati. Più in dettaglio, la circolazione sul tratto stradale interessato dall'intervento sarà sospesa per tutte le categorie di veicoli a partire dalle 8 e 30 di venerdì 26 novembre e fino alle 18 di lunedì 29 novembre.

 

Nei quattro giorni di chiusura della strada è prevista la demolizione controllata con esplosivo di circa 4.500 metri cubi di roccia e, immediatamente a seguire, operando con continuità anche in orario notturno, si procederà al controllo ed alla bonifica della parete rocciosa a monte della sede stradale, alla rimozione del materiale di risulta dal brillamento ed alla sistemazione del piano viabile in modo da ripristinarne l’agibilità.

 

Nel periodo di interruzione della Ss 237 il traffico tra le Giudicarie Esteriori (Ponte Arche) e la valle dei Laghi sarà deviato attraverso la Ss 421 (Ponte Arche - Passo Ballino, Riva del Garda) e la Ss 45 bis, mentre per il collegamento con Trento e la val d’Adige potrà essere utilizzata l’alternativa della Ss 421 attraverso l’Altopiano della Paganella e Mezzolombardo. Per raggiungere Trento e l'A22 dall'alta val Rendena (Madonna di Campiglio e Pinzolo) e viceversa sarà disponibile anche l'itinerario alternativo attraverso la val di Sole e la val di Non, percorrendo la Ss 42 e la Ss 43, e per il collegamento della valle del Chiese con Trento e l'A22 potrà essere utilizzata anche l'alternativa della Ss 240 attraverso la val di Ledro.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 maggio - 09:11
A causa della scarsa visibilità, il primo tentativo di avvicinamento dell'elicottero non è andato a buon fine. La donna, insieme ad un [...]
Cronaca
25 maggio - 06:01
L'ultimo episodio è avvenuto a Borgo Valsugana a seguito del quale una operatrice, a causa dello spavento, è stata portata al pronto soccorso. [...]
Cronaca
25 maggio - 08:36
Sono due le donne coinvolte nell'incidente avvenuto a Caldaro poco dopo la mezzanotte. Sul posto i soccorsi con il personale della Croce Bianca e i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato