Contenuto sponsorizzato

In fiamme il tetto di un'abitazione, l'allarme dei vicini. Sul posto una ventina di vigili del fuoco

Ad intervenire i vigili del fuoco volontari di Storo assieme al corpo di Salò. Dal tetto si sono viste uscire delle fiamme che subito hanno fatto scattare l'allarme con diverse chiamate al numero unico delle emergenze 112

Pubblicato il - 19 gennaio 2021 - 09:16

STORO. Altro intervento dei vigili del fuoco di Storo oltre confine. A distanza poco più di una settimana dall'incendio che ha distrutto un appartamento, i volontari sono intervenuti nella serata di ieri per un principio d'incendio di un tetto a Ponte Caffaro.

L'allarme è scattato poco dopo le 17. Dal tetto di un'abitazione di via Caduti si sono viste uscire delle fiamme che subito hanno fatto scattare l'allarme con diverse chiamate al numero unico delle emergenze 112.

La centrale ha attivato i vigili del fuoco di Salò e immediatamente quelli di Storo che in pochi minuti si sono portati sul posto con quattro mezzi ed una ventina di uomini.


Una squadra, con l'ausilio della piattaforma aerea, è salita sul tetto mentre un'altra dotata di termocamera e autoprotettori ha provveduto a perlustrare la parte interna della casa per scongiurare l'ipotesi di uno sviluppo dell'incendio ai locali inferiori.

Una volta scoperchiato la parte di tetto coinvolta dalle fiamme, i volontari hanno dapprima sezionato le perline per poi procedere allo spegnimento e alla messa in sicurezza.

Il rapido intervento degli uomini guidati dal comandante Alessandro Giacco ha permesso di circoscrivere le fiamme in pochi minuti, così da limitare i danni ad una piccola porzione della copertura.

Vista la prossimità di un camino non si esclude la possibilità che l'incendio abbia avuto origine dal surriscaldamento della canna fumaria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 febbraio - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 febbraio - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
24 febbraio - 20:01

E' situata all’ospedale riabilitativo “Villa Rosa” di Pergine Valsugana e dispone di 14 posti letto, 1 palestra, 2 piscine, 1 laboratorio di analisi del movimento, 1 centro di valutazione domotica e addestramento ausili e 1 sezione dedicata alla riabilitazione robotica. Ecco in cosa consiste il centro e di cosa si occuperà

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato