Contenuto sponsorizzato

Covid, 600 positivi e un decesso in Alto Adige, stabile l'incidenza. Widmann: “Chi non è vaccinato continua a rischiare decorsi severi”

Mentre in Alto Adige si registrano 600 casi positivi ed un nuovo decesso, fortunatamente negli ospedali la situazioni migliora, con 11 pazienti in meno ricoverati nei normali reparti. L'assessore provinciale alla Salute Thomas Widmann però ricorda: “Omicron 2 sta causando un rialzo dei contagi anche in Alto Adige”

Di F.S. - 26 March 2022 - 11:44

BOLZANO. È di 600 nuovi casi positivi e un decesso il bilancio del bollettino odierno sull'andamento epidemiologico in Provincia di Bolzano, dove l'incidenza settimanale dei contagi per 100mila abitanti rimane sostanzialmente stabile a 858 (-1 rispetto a ieri). Sul fronte ospedaliero invece si registra fortunatamente una diminuzione nel numero di pazienti ricoverati nei normali reparti. La vittima segnalata oggi (si tratta di una donna ultrasettantenne) porta il totale dei decessi da inizio pandemia a 1.441.

 

Nel frattempo, hanno riportato ieri l'assessore alla salute Thomas Widmann ed il direttore generale dell'Azienda sanitaria Florian Zerzer, il tasso di copertura vaccinale sulla popolazione residente in Alto Adige vaccinabile, cioè dai cinque anni in su, è ora pari al 78,61%. La settimana scorsa, un totale di 2.281 dosi di vaccino sono state somministrate ad altrettanti cittadini e cittadine della Provincia di Bolzano. Di queste, 1.541 erano terze dosi, 627 erano seconde dosi e 113 erano prime vaccinazioni. Ad oggi, le persone residenti completamente vaccinate sono dunque 399.400.

 

Come detto, nei normali reparti ospedalieri il numero di pazienti è sceso di 11 unità, passando da 68 a 57, mentre rimane stabile il numero di posti letto occupati in terapia intensiva (4) ed i pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco sono 7. “Omicron 2 sta causando un rialzo dei contagi anche in Alto Adige – ha detto Widmann –. Chi non è vaccinato continua a rischiare decorsi severi, per cui l’appello resta sempre lo stesso: proteggiamoci con il vaccino e le terze dosi. Il vantaggio è evidente per tutte le categorie di età”. Un invito ribadito anche dal direttore generale Florian Zerzer: “Come possiamo notare dal numero dei contagi, per esempio nei Paesi in lingua tedesca, la pandemia non è ancora finita”.

 

Ecco i numeri in breve:

 

Test PCR:

 

Tamponi effettuati ieri (25 marzo): 592

Nuovi casi testati positivi da PCR: 30

Numero delle persone testate positive al coronavirus: 205.169

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 859.461

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 298.600 (+176)

 

Test antigenici:

 

Numero complessivo test antigenici: 3.440.627

Test antigenici eseguiti ieri: 4.273

Numero delle persone testate positive dai test antigenici: 570

Test nasali eseguiti fino al 25.03.2022: 1.470.010 test totali, 20.034 risultati positivi, di cui 2.616 confermati, 484 PCR negativi, 16.934 in attesa del risultato/non confermati con testo entro 3 giorni.

 

Dati casi positivi del 25.03. per fascia d'età:

0-9: 63 = 11%
10-19: 85 = 14%
20-29: 55 = 9%
30-39: 92 = 15%
40-49: 84 = 14%
50-59: 78 = 13%
60-69: 55 = 9%
70-79: 47 = 8%
80-89: 36 = 6%
90-99: 5 = 1%
Totale: 600 = 100%

 

Altri dati:

 

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 57

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate (postacuti): 32 (agg. al 21.03.)

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco: 7

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 4

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 1.441 (+1; 1F 70-79)

Persone in quarantena/isolamento domiciliare: 7.272

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 297.706

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 304.978

Guariti totali: 197.001 (+749)

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 luglio - 19:04
È la 54enne trentina Liliana Bertoldi la quarta vittima della tragedia sulla Marmolada. La donna era molto conosciuta in Trentino per via del [...]
Cronaca
05 luglio - 19:37
Le accuse di Debora Campagnaro, sorella di Erica una delle alpiniste disperse dopo la tragedia sulla Marmolada: “Se ci fosse stato un bollettino [...]
Cronaca
05 luglio - 18:21
Grande il lutto in tutta la comunità per la scomparsa di Filippo Bari, morto sul ghiacciaio della Marmolada: parte anche una raccolta fondi. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato