Contenuto sponsorizzato

Spaccio di droga a Trento, dalla cocaina all'eroina. In una settimana 4 persone fermate dai carabinieri, arrestato uno spacciatore già ai domiciliari

Dalla Guardia di Finanza, alla polizia ai carabinieri. Sono continue le operazioni contro lo spaccio nella città di Trento. L'ultima fatta conoscere è quella svolta dai militari che hanno fermato uno spacciatore in piazza Dante

Di G.Fin - 27 marzo 2022 - 08:09

TRENTO. Non si ferma il lavoro delle forze dell'ordine contro lo spaccio di droga sulla città di Trento.

 

La scorsa settimana la Guardia di Finanza ha portato ad termine una grossa operazione contro lo smercio di droga in centro storico smantellando un gruppo criminale che aveva come punto di riferimento un locale presente in piazza Duomo e che riusciva a far arrivare nel capoluogo grossi quantitativi di stupefacente.

 

Le operazioni di polizia e carabinieri sono proseguente. In particolare la compagnia dei carabinieri di Trento è riuscita a fermare nell'arco di questa settimana quattro persone che si occupavano dello spaccio di sostanze stupefacenti che imperversa nelle aree prospicienti la centralissima piazza Dante.

 

L'ultimo intervento è avvenuto venerdì quando i Carabinieri della Stazione di Lavis, all’esito di un’attività di pedinamento, hanno tratto in arresto a Trento, in via Gazzoletti, uno spacciatore trovato in possesso di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente.
 

L’uomo, un tunisino residente a Lavis, già da qualche giorno veniva monitorato, in quanto sospettato di aver ripreso a delinquere, nonostante fosse in detenzione domiciliare, ma con permesso quotidiano di assentarsi.
 

I carabinieri, nel corso del pedinamento, insospettitisi per una lunga sosta all’interno di un edificio vicino piazza Dante e dall’atteggiamento assunto dall’uomo successivamente, ritenendo molto probabile che stesse trasportando della droga, hanno deciso di fermarlo e sottoporlo a perquisizione.

A seguito del controllo, i carabinieri hanno rinvenuto 14 involucri contenenti quasi 80 grammi di eroina, oltre a una cospicua somma di denaro (circa 900 euro) verosimile provento dell’attività delittuosa.

 

La successiva perquisizione estesa al domicilio dell’indagato, eseguita con l’ausilio di un cane antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Laives, in quel frangente impegnato a Trento in un servizio programmato e dedicato al contrasto dello spaccio di stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici, ha consentito di rinvenire ulteriori 8 grammi della medesima sostanza. L’uomo è stato pertanto arrestato.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 28 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 giugno - 20:24
David Dallago ha chiesto di essere ascoltato dalla Pm e questo potrebbe avvenire già entro questa settimana. Nei giorni scorsi, intanto, sono [...]
Cronaca
29 giugno - 20:08
Provincia e Apss intervengono sulla questione dopo i danneggiamenti di questa notte in Piazza Dante: “Il soggetto era già conosciuto e Apss era [...]
Cronaca
29 giugno - 20:24
La protesta si è svolta oggi (29 giugno) sotto il palazzo della Regione. A prendere parte diverse associazioni: "Simili episodi non devono mai [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato