Contenuto sponsorizzato

Trento, da piazza Da Vinci alla Portela spaccio di eroina: i carabinieri fermano un 34enne

Già nei giorni scorsi i militari avevano avuto modo di identificare e segnalare alcuni assuntori che si erano recati in zona per acquistare dosi di eroina

Pubblicato il - 24 March 2022 - 10:28

TRENTO. Spaccio di eroina in piazza della Portela. Nuovo intervento da parte dei carabinieri di Trento per contrastare lo spaccio nelle zone centrali della città. A finire nei guai, questa, volta è stato un 34enne nigeriano arrestato nelle scorse ore e portato in carcere a Trento.

 

Già nei giorni scorsi i militari avevano avuto modo di identificare e segnalare alcuni assuntori che si erano recati in zona per acquistare dosi di eroina.

 

Nel primo pomeriggio di ieri, i militari della Sezione Operativa si sono posti in osservazione da differenti posizioni defilate e dopo una lunga attesa, hanno visto il pusher, già noto agli operanti, che si posizionava in un angolo di Piazza Leonardo Da Vinci.

 

Dopo alcuni minuti hanno potuto osservare una cessione, infatti lo spacciatore veniva avvicinato da un uomo con il quale effettuava un repentino scambio.

 

I militari hanno mantenuto il contatto visivo con il presunto acquirente e dopo alcuni metri, quando era ormai fuori dalla visuale del pusher, lo hanno fermato rinvenendogli addosso quattro dosi di eroina che riferiva di avere acquistato pochi istanti prima.

 

A seguito del riscontro gli altri carabinieri si sono attivati raggiungendo e bloccando il 34enne nigeriano, così da impedirgli di fuggire o di disfarsi della droga in suo possesso.

 

Sottoposto a perquisizione, sono state rinvenute ben 54 dosi di eroina, dal peso complessivo di circa 10 grammi, identiche per quantitativo e confezionamento a quella trovate in possesso dell’acquirente, nonché una somma di denaro compatibile con l’attività di spaccio appena iniziata, ma subito stroncata.

 

Droga e soldi sono stati sequestrati, invece l’arrestato, dopo le incombenze di rito, è stato condotto presso la Casa circondariale di Spini di Gardolo ove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 5 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 luglio - 21:00
Le attività sono previste nell'area del Gran Vernel, zona che in queste ore ha restituito i resti di due alpinisti travolti dalla valanga di [...]
Montagna
06 luglio - 17:10
Troppe polemiche dopo la tragedia della Marmolada, l’appello del soccorso alpino: “Cerchiamo tutti di imparare da questo grande dolore e dalla [...]
Cronaca
06 luglio - 17:45
Il Cai Alto Adige esprime la propria vicinanza alle vittime dei famigliari e delle persone ancora disperse dopo il tragico avvenimento avvenuto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato