Contenuto sponsorizzato

Trento, chiusura dei locali alle 22 durante la settimana. La proposta del Comitato antidegrado: ''Non riusciamo a dormire a causa di comportamenti incivili''

La proposta sarà ufficialmente presentata nei prossimi giorni dal "Comitato antidegrado Città di Trento": chiusura dei pubblici esercizi dalle 22 alle 6 da domenica a giovedì e dalle 23 alle 6 il venerdì, il sabato e nei giorni prefestivi. Un’altra possibile misura proposta è quella di vietare la vendita dalle 23 alle 7 di bevande in contenitori di vetro o latta e di bevande alcooliche

Di G.Fin - 25 April 2022 - 14:47

TRENTO. Stop all'apertura dei bar di Trento dopo le 22 durante la settimana mentre per le giornate di venerdì e sabato l'orario può slittare alle 23.

 

E' questa una delle proposte che verranno portate nei prossimi giorni all'Organo comunale di monitoraggio da parte del Comitato antidegrado della città di Trento.

 

La riunione è prevista per giovedì prossimo e l'organo ha il compito di disciplinare i comportamenti in modo da garantire la tutela della salute, il rispetto della tranquillità e del riposo dei residenti quale presupposto della qualità della vita in città, dell’ambiente e del paesaggio, del patrimonio artistico e culturale, della sicurezza e dell’ordine pubblico, contemperati con il diritto all’iniziativa economica privata.

 

“Si tratterebbe di un’ordinanza – hanno spiegato i rappresentanti del Comitato - permanente introdotta sulla base di una documentazione che precisi le zone della città nelle quali emergono sia difficoltà di convivenza tra attività commerciali e funzioni residenziali tenuto conto della presenza di locali, della densità abitativa e della morfologia dei luoghi, sia problemi di ordine pubblico e sicurezza urbana”.

I residenti settimanalmente documentano con foto e video situazioni notturne, in diverse zone del centro cittadino, che da tempo vanno avanti con schiamazzi ma anche episodi di degrado con portoni e angoli delle case trasformati in orinatoi.

 

All’organo di monitoraggio, nominato dal Sindaco allo scopo di verificare gli effetti derivanti dall'applicazione del Regolamento di Convivenza, individuare le eventuali criticità e formulare proposte sugli interventi e misure correttive da adottare, partecipano il dirigente del servizio di Polizia Locale, dal dirigente del Servizio Sviluppo economico, il sindaco, in consigliere comunale di maggioranza e uno di minoranza, due rappresentanti delle associazioni di categoria, due rappresentanti dei residenti delle zone interessate, due rappresentanti degli studenti designati dalla Consulta degli studenti.

 

Oltre alla richiesta che verrà fatta al Sindaco di disporre la chiusura dei pubblici esercizi dalle 22 alle 6 da domenica a giovedì e dalle 23 alle 6 il venerdì, il sabato e nei giorni prefestivi un’altra possibile misura proposta è quella di vietare la vendita dalle 23 alle 7 di bevande in contenitori di vetro o latta e di bevande alcooliche.

 

“Sono questi – spiega il comitato - gli interventi più urgenti che, sulla base di video e fotografie inequivocabili, saranno sollecitati all’interno dell’Organo di Monitoraggio dai due componenti designati dai residenti”.

 

Residenti che nei giorni scorsi si sono dati uno statuto e si sono costituiti in “Comitato Antidegrado Città di Trento” per rappresentare e difendere gli interessi delle numerose persone e famiglie “che ormai da 5 anni – spiegano - e in modo crescente negli ultimi mesi, vedono calpestato il loro primario diritto al riposo notturno a causa dei comportamenti irrispettosi e incivili posti in atto soprattutto dai clienti dei pubblici esercizi aperti fino a tardissima ora”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 luglio - 06:01
Sono circa 1.000 i pazienti ogni anno che vengono colpiti da ictus. In relazione all'età la curva cresce dai 60 anni in poi, con un picco [...]
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato