Contenuto sponsorizzato

Furti nelle abitazioni, Santarelli: "Sarà intensificata l'attività di controllo delle forze dell'ordine"

Il tema dei furti nelle abitazioni è stato affrontato in occasione della riunione del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza che si è svolto al Commissariato del Governo. Il prefetto Santarelli: "Sarà intensificata l'attività di controllo delle forze dell'ordine ma anche quella di sensibilizzazione dei cittadini, i quali devono adottare tutte le necessarie misure di difesa passiva e prestare massima attenzione"

Di S.D.P. - 01 dicembre 2023 - 09:25

TRENTO. Una serie di furti sono stati messi a segno negli scorsi giorni in diverse case della Valsugana. Due, in particolare, le abitazioni completamente messe a soqquadro e svaligiate, come confermava il 28 novembre a Il Dolomiti il primo cittadino Mirko Montibeller: "Visto quanto accaduto abbiamo provveduto a lanciare un appello ai cittadini anche attraverso i social, invitando tutti a prestare massima attenzione". Visti i diversi episodi avvenuti anche altrove le istituzioni hanno deciso di muoversi. 

 

In questa stagione il buio scende prima, le festività invogliano le persone ad uscire per gli acquisti e le manifestazioni e c’è chi ne approfitta per visite sgradite. Un tema, quello relativo ai furti nelle abitazioni, che è stato affrontato anche nella riunione del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza che si è svolto al Commissariato del Governo alla presenza del prefetto Filippo Santarelli, del questore Maurizio Improta, del colonnello dei carabinieri Matteo Ederle e dell’assessore provinciale Mario Tonina.
 

E' stato proprio Tonina a portare al tavolo le preoccupazioni dei sindaci e delle comunità che hanno registrato una serie di episodi su cui le forze dell’ordine sono intervenute: "Statisticamente - è stato detto - in tutte le città si nota un incremento dei furti in questo periodo. Ma attenzione però a non ingigantire il fenomeno perché se i rapporti ci dicono che i numeri sono in linea con gli altri anni, una lettura non approfondita dei dati può favorire il rischio che la percezione di insicurezza prenda il sopravvento. Quando invece occorrono presa di coscienza, razionalità e soprattutto grande attenzione a garantire quel presidio sociale che ha sempre caratterizzato il Trentino".

 

Dopo la conferma da parte delle forze dell'ordine di un costante e capillare impegno nel controllo del territorio, dal tavolo è stato lanciato un appello ai cittadini ed agli operatori economici affinché si alzi l’asticella della cosiddetta "difesa passiva", ossia adottare una serie di comportamenti che vanno dalla corretta custodia dei beni, alla tempestiva segnalazione a polizia o carabinieri di comportamenti anomali o sospetti fino alla decisione di perfezionare alcuni sistemi, primo fra tutti quelli della video sorveglianza che, se correttamente usati forniscono alle forze dell’ordine elementi utili per perseguire i crimini.

 

"Sono abitudini che spesso si sottovalutano - è stato fatto notare - ma anche assentarsi solo per mezz’ora per fare la spesa può essere un rischio se non si protegge bene l’abitazione: per svaligiarla è sufficiente una piccola frazione di tempo". Se dovesse capitare un tale spiacevole fatto, è importante "chiamare subito le forze dell’ordine, senza toccare nulla per non cancellare tracce che potrebbero essere utili alle indagini". 

 

In conclusione, il prefetto Filippo Santarelli ha riassunto le piste di lavoro su cui ci si concentrerà in modo particolare in questo periodo: impegno coordinato delle forze dell’ordine, attività di sensibilizzazione ai cittadini con l’invito al potenziamento dei sistemi di video sorveglianza e incentivazione del controllo di vicinato.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 febbraio - 10:13
La nota sciatrice torna a parlare a oltre due settimane dal terribile infortunio subito durante una caduta a Ponte di Legno, dove la fuoriclasse [...]
Ambiente
23 febbraio - 09:07
Sembrava che la primavera fosse alle porte, invece la neve è tornata ad imbiancare il Trentino Alto Adige, per ora senza causare disagi
Cronaca
23 febbraio - 09:58
L'appello per il 49enne scomparso da giorni: "Guida un'Audi Q5 bianco targato EL892HD. Se lo vedete contattate il numero: 347 3823891 o [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato