Contenuto sponsorizzato

Accoltellamento in Valsugana, una lite di vicinato si trasforma in un'aggressione. Un 46enne arrestato per tentato omicidio, un 49enne ricoverato in rianimazione

Un 49enne è stato accoltellato al braccio e alla gola. In gravi condizioni, ricoverato nel reparto di rianimazione a Trento. Un 46enne accusato di tentato omicidio. All'origine dell'aggressione rapporti difficili tra vicini di casa

Di LA - 18 giugno 2024 - 18:01

LEVICO TERME. E' accusato di tentato omicidio e si trova attualmente in carcere il 46enne che ha colpito con alcuni fendenti alla gola e al braccio un 49enne, una lite tra vicini che è degenerata in una violenta aggressione. Un episodio grave che nelle scorse ore ha scosso la Valsugana e il centro abitato di Levico Terme (Qui articolo).

 

Il fatto è avvenuto intorno alle 18 di ieri lunedì 17 giugno in via Santa Croce. Il 49enne di origine marocchina è stato trovato riverso a terra in condizioni gravissime. Irreperibile l'aggressore, un 46enne di origine albanese. Ma dopo un tentativo di fuga, la scelta è stata quella di presentarsi alla caserma dei carabinieri e di costituirsi.

 

Le indagini sono affidate ai carabinieri, gli inquirenti hanno svolto i rilievi, interrogano l'aggressore e ascoltano i testimoni ma l'origine della lite sarebbe da ricondurre a futili motivi, un rapporto difficile e complesso tra vicini di casa.

 

Un diverbio che sarebbe partito nell'abitazione, poi si è trascinato all'esterno dell'edificio. Lì dalle urla e dagli spintoni, si è passati all'aggressione fisica. E' spuntato un coltello e un fendente ha raggiunto il 49enne, crollato poi a terra.

 

Immediato l'allarme lanciato da alcuni residenti allarmati e spaventati dall'evento. A intervenire i soccorsi con varie squadre attivate e mobilitate: ambulanzevigili del fuoco di Levico Terme e forze dell'ordine.

 

L'area è stata blindata e messa in sicurezza mentre il personale sanitario ha avviato le prime cure del caso sul ferito. E' stato richiesto anche l'intervento dell'elicottero, decollato dal capoluogo, in quanto le condizioni dell'uomo sono apparse fin da subito disperate. 

 

Stabilizzato, il ferito è stato trasportato d'urgenza e in condizioni estremamente gravi all'ospedale Santa Chiara di Trento. E' ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 luglio - 17:52
L'uomo resta ricoverato in ospedale a Trento ma non è mai stato in pericolo di vita. L'aggressione è avvenuta in quota su un sentiero che da Dro [...]
Montagna
16 luglio - 15:50
Il ragazzo si trovava nelle vicinanze della croce di vetta, a monte del rifugio Don Zio Pisoni quando, probabilmente sporgendosi, ha perso [...]
Politica
16 luglio - 15:30
Ad intervenire anche i senatori del Gruppo per le Autonomie, Julia Unterberger, Luigi Spagnolli, Pietro Patton e Meinhard Durnwalder: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato