Contenuto sponsorizzato

Controlli sulle strade della Busa nel weekend: 9 patenti ritirate per alcol e 4 denunce

In azione i carabinieri delle stazioni di Arco, Dro e la polizia locale dell'Alto Garda e Ledro nella notte a cavallo tra sabato e domenica: 9 in tutto le patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza con 4 denunce per altrettanti conducenti che si sono messi alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l

Pubblicato il - 14 maggio 2024 - 17:40

TRENTO. Controlli sulle strade della Busa nel fine settimana: 9 le patenti ritirate per alcol e 4 le denunce per altrettanti conducenti che si sono messi alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l. È questo il bilancio dell'operazione portata avanti dai carabinieri delle stazioni di Arco e Dro e dalla polizia locale dell'Alto Garda e Ledro nella notte a cavallo tra sabato e domenica, in concomitanza della festa di Sant'Isidoro della frazione di Pratosaiano e del considerevole afflusso di giovani, dicono le forze dell'ordine, verso i locali di intrattenimento della zona.

 

Il servizio, precisano le autorità, ha avuto inizio alle 22 con un breve briefing operativo nella stazione dei carabinieri di Arco, che ha visto impegnati quattro equipaggi dei carabinieri e due della polizia locale. Nel corso della notte sono quindi stati effettuati dei posti di controllo sulle principali arterie cittadine: 75 in tutto i veicoli fermati (i cui conducenti sono stati tutti sottoposti al 'precursore etilometrico', strumento di controllo speditivo che evidenzia positività e negatività immediata) per un totale 105 persone controllate.

 

Il bilancio, come detto, vede 9 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza (8 uomini e 1 donna, dai 20 ai 54 anni di cui 2 neopatentati, con valori da 0,53 a 1,27 g/l di alcol nel sangue) e 4 contravvenzioni al codice della strada (1 per sovrannumero di persone sul veicolo, 1 per mancata revisione veicolo, 1 per mancanza di documenti di circolazione ed 1 per casco slacciato con conseguente fermo amministrativo del motoveicolo per 60 giorni). “La finalità del servizio – concludono le forze dell'ordine – è stata quella di contribuire a scongiurare quelle condotte di guida, soprattutto da parte dei più giovani, potenzialmente pericolose per sé e per gli altri”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
23 maggio - 11:50
Gli attivisti hanno mostrato il messaggio "Il clima cambia, la politica no" e hanno indossato la t-shirt con "Parole, parole, parole" per rimarcare [...]
Cronaca
23 maggio - 11:01
Il racconto dei militari: "È tra le braccia di chi può aiutarci che ci abbandoniamo con fiducia. Ed è così che si sono sentiti al sicuro [...]
Politica
23 maggio - 10:55
Salvini sul palco del Festival dell'Economia per il panel ''Come sarà l’Italia dei trasporti, obiettivo 2032'' ha dovuto cominciare rispondendo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato