Contenuto sponsorizzato

Festival techno di Anterivo, tre giorni di controlli a tappeto e un arresto per spaccio: sequestrate droghe di ogni genere

Nel weekend di festival di musica techno centinaia di giovani ad Anterivo: rafforzati i controlli delle forze dell'ordine, un 19enne arrestato per spaccio, denunciato anche un 21enne tedesco. Sequestrate droghe di ogni genere 

Di MOb - 18 giugno 2024 - 16:13

BOLZANO. Nel weekend appena trascorso non è passato sottotraccia il grande festival di musica techno di Anterivo (Bz), una sorta di tre giorni “non-stop” nella quale si sono alternati oltre 30 dj nazionali e internazionali e che ha attirato centinaia di giovani da diverse parti d'Italia e dall'estero. Sono stati oltre 200 quelli che hanno dormito in tenda all'interno dell'area della festa, nella zona sportiva del paese. 

 

Per garantire la sicurezza dei partecipanti e dei residenti del comune di Anterivo e zone limitrofe è stato messo in campo un massiccio intervento di controllo con decine di militari coordinati dalla compagnia carabinieri di Egna ma che contavano anche sul rinforzo di carabinieri di Merano e Bolzano.

 

Data la numerosa affluenza di giovani, i controlli sono partiti fin dall'uscita del casello autostradale A22 di Egna, dove fin da venerdì le forze dell'ordine hanno capito che sarebbe stato un weekend “caldo” dal punto di vista operativo: a seguito della verifica ad un’autovettura sospetta, sono stati deferiti in stato di libertà, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, due ragazzi di 23 e 26 anni, uno di nazionalità austriaca e l’altro nato a Merano, entrambi residenti nel Burgraviato, trovati in possesso di due spinelli preconfezionati, 23 grammi di marijuana, 6 grammi di funghi allucinogeni.

 

I controlli successivamente si sono spostati presso il luogo dell’evento ad Anterivo, dove i carabinieri si sono mossi anche in abiti civili “infiltrandosi” all'interno del festival. Nel monitorare la situazione hanno individuato un giovane che stava vendendo stupefacenti: per il 19enne nato a Bressanone e residente a Chiusa è scattato l'arresto in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo è stato sorpreso a vendere a più persone dosi di “mdma” ed è stato trovato in possesso di 4 dosi di Mdma, 3 pastiglie di ecstasy, 4 grammi di chetamina e 450 euro in contanti, proventi dell'attività di spaccio.

 

A quel punto la perquisizione è stata estesa anche all'abitazione del giovane, operazione che ha permesso il ritrovamento e il sequestro di di ulteriori 22 grammi di Mdma, 11 grammi di funghi allucinogeni, 34 pastiglie di ecstasy, 5 grammi di chetamina, 29 grammi di hashish, un bilancino di precisione e altro materiale per il confezionamento.

 

A termine della perquisizione l’arrestato è stato condotto nella sua abitazione a Chiusa in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida che si è svolta nella mattinata di ieri, lunedì 17 giugno, presso il tribunale di Bolzano, dove l’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto operato dai carabinieri e ha sottoposto il giovane all’obbligo di firma.

 

E' stato denunciato per spaccio anche un 21enne di nazionalità tedesca, trovato in possesso di 7 grammi di hashish suddivisi in dosi, 6 pastiglie di oppioide tipo “tilidina”, 2 grammi di funghi allucinogeni, 3 francobolli di Lsd e 260 euro in contanti, provento dell’attività di spaccio.

 

Nella serata di sabato si è registrato un malore da parte di una giovane nata a Silandro dovuto verosimilmente all’assunzione di sostanze stupefacenti. La ragazza è stata trasportata in ambulanza all’ospedale di Bolzano ove grazie alle cure mediche ricevute la sua situazione si è subito stabilizzata.

 

Questo il commento del comandante della compagnia carabinieri di Egna, Federico Seracini: “L’odierno risultato operativo è stato raggiunto grazie alla sinergia di più reparti e dimostra quanto, anche in questo territorio, sia importante una decisa azione di prevenzione e contrasto al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti tra i più giovani”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 luglio - 15:30
Ad intervenire anche i senatori del Gruppo per le Autonomie, Julia Unterberger, Luigi Spagnolli, Pietro Patton e Meinhard Durnwalder: [...]
Montagna
16 luglio - 15:50
Il ragazzo si trovava nelle vicinanze della croce di vetta, a monte del rifugio Don Zio Pisoni quando, probabilmente sporgendosi, ha perso [...]
Cronaca
16 luglio - 09:21
L’indagine della polizia stradale ha permesso di identificare la donna al volante del mezzo che qualche giorno fa aveva investito una [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato