Contenuto sponsorizzato

Maltempo, nuova allerta per le prossime ore: rischio smottamenti, erosioni, esondazioni e frane

Il Dipartimento Protezione Civile, Foreste e Fauna della Provincia ha diramato un nuovo avviso di allerta ordinaria gialla con il quale estende alle 24.00 di giovedì 23 la validità dell’avviso di allerta idrogeologica

Pubblicato il - 22 maggio 2024 - 15:42

TRENTO. Continua l'allerta meteo anche in Trentino. Nella tarda mattinata di oggi il Dipartimento Protezione Civile, Foreste e Fauna della Provincia ha diramato un nuovo avviso di allerta ordinaria gialla con il quale estende alle 24.00 di giovedì 23 la validità dell’avviso di allerta idrogeologica diffuso lo scorso lunedì, rispetto al quale rientra invece il rischio idraulico.

A seguito delle previsioni meteo ed idrauliche, si ritengono possibili anche per la giornata di domani, giovedì 23 maggio 2024, criticità dovute principalmente a erosioni e smottamenti nel reticolo idrografico, ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale, allagamenti, esondazioni, frane e colate rapide.

Tali criticità possono inoltre causare disagi ed effetti (anche interruzioni) sulla viabilità e sulla circolazione ferroviaria, nonché sulle reti, anche aeree, di comunicazione e di distribuzione di servizi.
 

La situazione
A partire dal pomeriggio di oggi, mercoledì 22 maggio, si prevede instabilità con sviluppo di locali rovesci e temporali quasi stazionari che, in poche decine di minuti, potrebbero determinare accumuli di pioggia di 20 mm o più su aree ristrette. Gli accumuli di pioggia saranno molto disomogenei e solo localmente si registreranno accumuli superiori a 5 - 10 mm.

Domani, giovedì 23 maggio 2024, i flussi in quota tenderanno ad intensificare da Sud-Ovest e, soprattutto nelle ore centrali ed al pomeriggio, le piogge, localmente anche a carattere temporalesco, potranno risultare più diffuse; entro sera potrebbero cadere mediamente 5 - 25 mm o localmente di più. 

 

Pertanto, si invita la popolazione a:

 

porre massima attenzione alle condizioni dei luoghi da percorrere, anche con automezzi e veicoli;

evitare di immettersi in aree che presentino condizioni anomale o di pericolo;

evitare di avvicinarsi ai corsi d’acqua, alle piste ciclabili prossime ai corsi d’acqua, a zone depresse (ad esempio: conche e sottopassi), alle rampe ed ai versanti che possono subire smottamenti.

Si ricorda inoltre di comunicare tempestivamente al numero unico 112 eventuali situazioni di emergenza (per chiunque si trovi sul territorio dei cinque Comuni del Primiero contattare il numero verde di emergenza 800 112000).

 

Informazioni sulle norme di autoprotezione sono disponibili sul sito web:
https://rischi.protezionecivile.gov.it/it/meteo-idro/sei-preparato 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 giugno - 06:01
Nei primi mesi del 2024 il livello di precipitazioni registrato in Trentino è stato da record in molte aree e per il Gruppo Dolomiti [...]
Cronaca
15 giugno - 08:28
Per cause in fase di accertamento, rami e sterpaglie hanno preso fuoco nel biotopo Prader Sand
Politica
15 giugno - 08:42
L’analisi a freddo della consigliera di parità Flavia Monego, pochi giorni dopo l’esito dell’ultima tornata elettorale nel bellunese: “Non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato